Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Teo Teocoli: "Milan come un treno contro il Napoli. Caccamo non si perde una partita degli azzurri"

Teo Teocoli: "Milan come un treno contro il Napoli. Caccamo non si perde una partita degli azzurri"TUTTOmercatoWEB.com
domenica 25 settembre 2022, 18:38Serie A
di Daniel Uccellieri

Teo Teocoli, attore comico, imitatore e noto tifoso rossonero, ha rilasciato un'intervista a Libero Quotidiano: "Milan? Con il Napoli è andato come un treno, ha preso due traverse e meritava almeno il pareggio. Sa che dico? Bravo Paaaaooolino! Cesarone Maldini è nel mio cuore, pensi che la prima volta che lo imitai in televisione, con quella parrucchetta da Beatles, Cesare si incacchió di brutto. La sera mi telefonò: Teo, che cacchio fai? Mi prendi per il sedere? Ci conosciamo da 40 anni, che due paia di palle! Risposi: Cesare, vuoi dire che hai quattro palle? Paolo è il regista di questa società che si è ricreata con giocatori giovani e una gestione assennata. Alla fine della sua ultima partita, San Siro lo fischiò di brutto e nessuno lo difese in società. Assurdo. Adoro questi personaggi che legano la propria vita a una maglia e non la tradiscono mai: Paolo, Totti e De Piero, in questo calcio di mercanti, sono rari.

Napoli? Spalletti lo fa giocare bene. Nel weekend Caccamo (storico personaggio di Mai dire Gol interpretato proprio da Teo Teocoli) chiude il suo negozio che si chiama, chissà perché, ‘Cose di casa d’altri’ e non si perde una partita. Peccato non ci sia più Pesaola per le trasferte che faceva con Bruscolotti alla guida della sua Arna”.