Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Pisa, Aquilani: "Torregrossa out, speriamo non sia grave. Dobbiamo dare il massimo"

Pisa, Aquilani: "Torregrossa out, speriamo non sia grave. Dobbiamo dare il massimo"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 19 aprile 2024, 15:49Serie B
di Daniel Uccellieri

Alberto Aquilani, tecnico del Pisa, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Bari, fara valida per il 34° turno di Serie B. Queste le parole del tecnico dei toscani riportate da Sestaporta.news: "Ci aspetta una partita importante per noi. Una partita in un ambiente particolare con una situazione difficile. Ci sono tante incognite e dinamiche che ci porteranno ad attivare l’attenzione a livelli massimi".

Come sta la squadra? Torregrossa?
"Torregrossa purtroppo è fuori, speriamo che non sia nulla di grave. Per il resto sono tutti disponibili".

Mancano cinque giornate alla fine, il Pisa è a un punto dai playoff. La squadra ci crede?
“Come posso rispondere di no? Nonostante tutte le difficoltà i ragazzi hanno avuto un atteggiamento corretto portando a fare il meglio da questo lavoro. Ci guardiamo negli occhi dicendoci che siamo caduti in alcune situazioni che ci hanno fatto male e dobbiamo fare in modo che queste situazioni non si ripetano. È un momento importante, la classifica ci chiede di dare il massimo e dobbiamo dare il massimo. In mille modi diversi”.

Che anno è stato per lei questo?
"Vorrei risponderti in maniera più concreta tra un po’, a fine stagione. Ciò che posso garantire è che è stato un anno pieno, di cose da fare, superare. Una maratona anche piena di buche, a volte per colpa mia, a volte per sfortuna o per altre situazioni. E’ stato un anno che mi sta lasciando tanto. È il primo anno, ma penso di aver fatto almeno cinque anni in uno".

E la squadra come è cambiata?
"Tante volte anche i risultati portano a pensare in maniera diversa. Il focus della classifica, dei risultati e dei punti ci porta a vedere negativamente qualcosa che poteva in realtà non esserlo. Credo che ci sia un equilibrio nel vedere le cose. Oggi però posso dire che siamo all’inizio dell’ultimo chilometro".

Tramoni come sta?
"Matteo sta migliorando e deve continuare a lavorare. È disponibile e può darci veramente tanto".

Si aspettava che De Rossi facesse così bene a Roma?
"Daniele lo conosco da sempre. Ha un’intelligenza elevata e si è catapultato in una situazione non semplice con grande professionalità. Ha dimostrato di saper fare questo lavoro in una piazza tanto difficile quanto bella e a lui vicina. Un allenatore sogna questo, di andare in un posto e creare un tutt’uno con la gente".

La stagione del Bari?
"Questo anno mi ha fatto capire che nulla è scontato. Dobbiamo dare valore alle vittorie, ai punti e a quello che è il percorso di una squadra. Hanno cambiato quattro allenatori dopo aver disputato una finale, ciò dimostra che sia un campionato difficilissimo. L’anno scorso sono retrocesse SPAL e Benevento. Non si può lasciare nulla al caso. Questo lo abbiamo capito e abbiamo affrontato il girone di ritorno nella maniera corretta. Affrontiamo una squadra costruita per obiettivi diversi, sarà una partita molto difficile".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile