Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Bologna-Verona 2-0, le pagelle: Suslov di un'altra categoria, Fabbian gioia dei Fantallenatori

Bologna-Verona 2-0, le pagelle: Suslov di un'altra categoria, Fabbian gioia dei FantallenatoriTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 24 febbraio 2024, 06:10Serie A
di Redazione TMW
fonte Luca Esposito

Risultato finale: Bologna-Verona 2-0

Le pagelle del Bologna

Skorupski 6 - Primo tempo da spettatore non pagante. Fa tremare il Dall'Ara quando, nella ripresa, sbaglia un disimpegno e consente a Suslov di calciare a porta vuota. Poco dopo uscita a vuoto e, per poco, il Verona non la riapre in extremis. Si riscatta con gli interessi quando risponde alla grande a un tiro da distanza ravvicinatissima di Henry.

Posch 6,5 - Gli si chiede di seguire Suslov quasi a uomo, soprattutto nella prima mezz'ora gli concede pochissimo. Prova autorevole, con qualche disimpegno elegante proprio come piace all'allenatore. Dall'80' De Silvestri sv.

Beukema 6,5 - Grande partita per il centrale rossoblu, caricato a dovere dallo staff tecnico durante tutto l'arco del riscaldamento. Un intervento a centro area a fine primo tempo vale mezzo gol, anticipo super su Swiderski. Prende mezzo voto in meno perchè fallisce un gol facile facile da distanza ravvicinata.

Lukumì 6,5 - E' uno dei tanti calciatori che, con Thiago Motta in panchina, ha fatto passi da gigante. In passato era concreto e badava al sodo, stavolta gli si chiede anche di impostare il gioco e appare decisamente a suo agio. Promosso, ancora una volta.

Kristiansen 6 - Forse un po' troppo timido in avvio di partita, tuttavia il Verona è squadra che sfrutta molto il gioco in ampiezza e non è un errore mantenere la posizione badando soprattutto al contenimento. Dopo l'1-0 ha più spazio a disposizione e non disdegna qualche cavalcata interessante.

Ferguson 6,5 - E' uno dei giocatori ai quali l'allenatore non rinuncerebbe mai .Anche quando gli spazi sono intasati e il Verona chiude ogni varco, ecco che il tuttocampista rossoblu inventa sempre la giocata giusta.

Fabbian 7,5 - Difficile descrivere la sua partita con un solo aggettivo. Segna il gol del vantaggio sfruttando un errore collettivo della retroguardia ospite e la sponda intelligente di Orsolini. Nella ripresa si prende la scena con alcune giocate di grande qualità, fino all'assist al bacio per Freuler che, da pochi passi, non può che realizzare il 2-0 e chiudere anzitempo la partita. Doverosa la standing ovation del pubblico al momento del cambio.

Freuler 7 - Chissà cosa starà provando a contenersi il quarto posto con la "sua" Atalanta. Carico, motivato, in posizione più avanzata rispetto a quanto accadeva a Bergamo. Scelta azzeccata: è lui a segnare il 2-0 quasi da centravanti vero.

Orsolini 6 - Riesce a metterci la firma anche quando vive una serata non da fenomeno. Suo l'assist per la rete di Fabbian. Si sacrifica in fase di non possesso. Dal 75' Lykogiannis sv

Ndoye 6,5 - Quando si accende fa sempre la differenza, è lui a creare superiorità numerica. Partecipa attivamente alla fase offensiva, sfiorando due volte la marcatura personale.

Zirkzee 6 - Stesso discorso fatto per Orsolini. La sua prova è un elogio all'umiltà: quando capisce di non essere nella serata top, ha il merito di preferire le giocate semplici a quelle ad effetto.

Thiago Motta 7 - Prova di maturità superata, il suo Bologna è una piacevole realtà del campionato e fa sognare il pubblico dopo anni di anonimato e senza obiettivi.

Le pagelle dell'Hellas Verona

Montipò 5 - Uscita a vuoto e il Bologna fa 1-0. Episodio chiave, visto che la difesa aveva retto bene fino a quel momento.

Magnani 5,5 - Non gioca una brutta partita, anzi ci mette una pezza in due occasioni anticipando provvidenzialmente Zirkzee. Leggermente fuori posizione quando Freuler si inserisce e fa 2-0.

Centonze 5 - In fase di spinta non si è visto praticamente mai, quando gli esterni rossoblu lo puntano non riesce quasi mai a prendere le misure. Schierato titolare a sorpresa, non riesce a incidere e viene giustamente sostituito.

Cabal 5 - Contro la Juventus l'errore decisivo che costò il definitivo 2-2. Stavolta non commette sbavature particolari, ma non è efficace nè quando deve spingere, nè quando deve coprire.

Dawidowicz 5,5 - La cattiveria agonistica non manca mai, prova a caricare i compagni dopo la rete dello svantaggio che costringe i gialloblu a cambiare strategia. Nel gioco aereo è piuttosto efficace.

Duda 5,5 - Tecnicamente non si discute, ha le caratteristiche giuste per interpretare entrambe le fasi e viene chiamato a costanti raddoppi di marcatura. A corrente alternata.

Folorunsho 6 - Predica nel deserto. Quando tocca la palla dà sempre la sensazione di poter inventare qualcosa. Tuttavia i trequartisti e il centravanti non vivono la miglior serata e non approfittano delle sue ottime giocate. Esce tra gli applausi dei tifosi al seguito.

Noslin 5-- Lontano parente del giocatore ammirato con la Juventus e che aveva giustiziato la "vecchia signora". Fatica a trovare la posizione, alla lunga i difensori del Bologna gli prendono le misure e non vede mai la porta.

Suslov 6 - il tandem con Folorunsho è di alta qualità, quando scambiano nello stretto sono davvero un bel vedere. Raro che una squadra che lotta per non retrocedere possa contare su due calciatori così forte. Acquisto azzeccatissimo, talento dal futuro assicurato.

Serdar 5 - Baroni lo getta nella mischia avanzando il raggio d'azione sperando che il Verona sfrutti la sua rapidità e la capacità di dettare la profondità. Soluzione tattica che si rivela inefficace. Costantemente anticipato.

Swiderski 5 - Non è ancora al top della forma e lo si capisce già dai primi minuti. Fino alla sostituzione si fa notare soltanto per una elegante sponda di tacco per Folorunsho. Deludente.

Marco Baroni 5,5 - Un passo indietro rispetto alle ultime gare fatte di qualità e intensità. Certo, è un errore individuale a spezzare l'equilibrio. Tuttavia la reazione è stata tardiva.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile