Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Finale di Coppa Italia con i tifosi. E il paradosso coprifuoco: tutti fuori dallo stadio all'intervallo?

Finale di Coppa Italia con i tifosi. E il paradosso coprifuoco: tutti fuori dallo stadio all'intervallo?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 13 maggio 2021 22:15Serie A
di Ivan Cardia

La finale di Coppa Italia si celebrerà con i tifosi. È questo l’annuncio arrivato in giornata dalla Lega Serie A, dopo l’ok del CTS alla presenza di circa 4,300 spettatori (il 20 per cento della capienza massima) al Mapei Stadium per la gara tra Atalanta e Juventus. Tutto bellissimo, resta una grande incognita: quella legata al coprifuoco. Attualmente, in Italia è previsto a partire dalle 22: probabilmente nei prossimi giorni questo orario sarà rivisto, ma è da escludere che accada prima del 19 maggio, data della finalissima della Coppa Italia. Programmata per le 21: ciò vuol dire che la gara terminerà ben oltre le dieci di sera. Con una conseguenza apparentemente paradossale: i tifosi potrebbero in teoria dover scegliere se tornare a casa a fine primo tempo o violare il coprifuoco per assistere al secondo. Una situazione chiaramente impensabile, per ovviare alla quale le soluzioni sembrano soltanto due. Anticipare la partita, magari alle 19, per consentire la partecipazione agli spettatori nel rispetto delle regole (ma con inevitabili polemiche sull’orario lavorativo, anche per i tempi necessari a gestire i tempi di afflusso allo stadio). Oppure ottenere una deroga alle regole previste per tutti i cittadini, dato che partecipare a una partita non rientra nelle esigenze lavorative o nei casi di necessità e urgenza che consentono di sforare le 22. A quel punto, però, si porrebbe un problema di principio: cosa cambia tra andare allo stadio e andare al cinema? Ma soprattutto, c’è il precedente di questa sera a certificare che la deroga non è affatto scontata: oggi si è registrato il ritorno del pubblico a un evento sportivo in Italia, per gli Internazionali d’Italia di tennis. E la gara tra Thiem e Sonego, ancora in corso di svolgimento al momento della pubblicazione di questo articolo, è stata sospesa per una ventina di minuti attorno alle 21,30 proprio per consentire l’uscita dei sostenitori presenti al Foro Italico. È davvero possibile immaginare lo stesso per i tifosi di Atalanta e Juventus all’intervallo?

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000