Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

I cinque della Fiorentina per il Qatar sono scesi a quattro: Gonzalez alza bandiera bianca

I cinque della Fiorentina per il Qatar sono scesi a quattro: Gonzalez alza bandiera biancaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini
venerdì 18 novembre 2022, 08:15Serie A
di Dimitri Conti

In partenza la spedizione della Fiorentina per Qatar 2022 contava cinque uomini, ma uno si è andato perdendo per strada e adesso si è scesi a quattro. Un brutale riassunto di poche parole non restituirà il senso d'amarezza ed enorme delusione, oltre che il dolore per l'infortunio, vissuto in queste ore da Nicolas Gonzalez. L'argentino si è infortunato ieri in allenamento: lesione al bicipite femorale e Mondiale finito ancor prima di cominciare per lui, sostituito da Angel Correa. Il triste specchio di una seconda parte di 2022 che ha visto il classe '98 più fuori che dentro al campo, concluso come peggio non poteva.

Il poker della Fiorentina: tre pilastri e un partente
Gli altri quattro stanno raggiungendo il Qatar in queste ore. Szymon Zurkowski, probabilmente, avrà fatto anche altre valigie oltre a quelle per la spedizione con la sua Polonia, nella quale spera di potersi ritagliare un ruolo di prim'ordine che possa garantirgli la miglior destinazione possibile a gennaio: a Firenze, fin qui, per lui d'altronde non c'è stato spazio. Discorso che non vale se si guardano gli altri tre, come per esempio i due serbi Nikola Milenkovic e Luka Jovic, con il primo che ha anche un posto garantito nell'undici titolare e il secondo aggrappato invece (anche) alle condizioni di Vlahovic, o Sofyan Amrabat, che spera di poter stupire con il suo Marocco nella stessa misura in cui si è preso la titolarità nella Fiorentina, diventandone un pilastro. A suon di lavoro e grandi prestazioni, un comune denominatore quando si vanno a difendere i colori della propria nazione sul campo. In tal senso, tra l'altro, i viola sono tra le compagini più rappresentate della Serie A, anche al netto di una perdita pesante come quella di Gonzalez.

Primo piano
TMW Radio Sport