Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle del Milan - Leao con l'ultimo pallone, il sogno europeo di Pioli continua

Le pagelle del Milan - Leao con l'ultimo pallone, il sogno europeo di Pioli continuaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 22 febbraio 2024, 20:48Serie A
di Dimitri Conti

Risultato finale: Rennes - Milan 3-2 (3-5 aggregato)

Maignan 6 - Colpito a freddo da Bourigeaud dalla distanza e senza colpe, molto bravo su Kalimuendo a fine primo tempo. Quindi vede entrare alle sue spalle due rigori: pure lì niente responsabilità.

Florenzi 6 - Aggredito con una certa costanza dagli avanti dei francesi, riesce a non rimanere mai troppo solo e contiene bene in fase difensiva. Questo però lo limita quando c'è da spingere.
Dall'84' Terracciano sv.

Kjaer 5,5 - Abbastanza bene per lunghi tratti del match, c'è però un singolo episodio che pesa sulla valutazione della sua partita: il fallo di inizio ripresa con cui manda il Rennes a fare il 2-1.

Gabbia 6 - Da quando è tornato dal Villarreal sembra un uomo e un difensore nuovo, anche stasera - pur in una notte di sofferenze là dietro per il Diavolo - non commette errori visibili all'occhio.

Theo Hernandez 6,5 - Nonostante il triplice vantaggio dell'andata non lesina con la spinta. In una delle avanzate del primo tempo offre un assist al bacio a Jovic. Mette poi le marce più basse.

Bennacer 6 - Quanto è mancato in certe fasi lo sa bene Pioli: al Roazhon è appena la decima presenza della sua stagione, ordinata e composta ma con un numero basso di palloni sbagliati veramente.
Dal 62' Loftus-Cheek 6 - Non gli è richiesto di strappare o buttarsi furiosamente in avanti per aprire spazi, ma più di non scoprire il reparto centrale alle avanzate del Rennes.

Musah 5,5 - Sbaglia i tempi dell'uscita spalancando la strada verso il vantaggio a Bourigeaud. Non aggiunge grande apporto muscolare in mediana, il suo match finisce in leggerissimo anticipo.
Dall'80' Thiaw sv.

Pulisic 5,5 - Coinvolto con scarsa continuità nelle trame offensive del Milan, i rossoneri riescono a sfruttare raramente il suo spunto in ripartenza. Una volta potrebbe succedere, perde il tempo.
Dal 62' Chukwueze 5,5 - Ingresso abbastanza dimenticabile quello dell'esterno nigeriano: il Milan da lì in avanti si abbassa di baricentro e per lui ci sono pochissimi spazi attaccabili.

Reijnders 6,5 - Anche se si ritrova trequartista, è lui il play offensivo del Milan. Trasmette bene in occasione del gol dell'1-1, in generale rimane un punto di riferimento fino al triplice fischio.

Leao 6,5 - Le primissime occasioni passano tutte da lui, non sempre è freddo come dovrebbe. A inizio ripresa ha sul destro l'1-2, Mandanda lo mura. Si fa perdonare con l'ultimo pallone disponibile.
Dal 62' Okafor 5,5 - Il discorso fatto per Chukwueze vale anche per lui: dal momento del suo ingresso sul rettangolo verde, la spinta offensiva del Milan cala. E per lo svizzero niente spazi.

Jovic 7 - All'esordio in Europa League con il Milan, timbra subito proseguendo nella felice tradizione personale recente. Un gol che evita di spalancare voragini, poco male per la mano sul rigore.

Stefano Pioli 6 - Poco importa se l'andata è finita 3-0, non dà spazio a un turnover esagerato. Il copione della partita è da giorno della marmotta: ogni volta il Rennes passa in vantaggio e subito dopo il Diavolo trova il modo di rispondere, con l'ininfluente eccezione del terzo e ultimo gol. Il sogno di conquistare la prima Europa League, per lui e il Milan, continua.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile