Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Le pagelle della Fiorentina - Si salva solo Bonaventura. Approccio choc e ko meritatissimo

Le pagelle della Fiorentina - Si salva solo Bonaventura. Approccio choc e ko meritatissimo TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 16 maggio 2022, 20:36Serie A
di Pietro Lazzerini

Sampdoria-Fiorentina 4-1

Terracciano 5 - Subisce due gol senza nemmeno rendersene conto: il primo di petto, il secondo con un lob bellissimo ma che poteva essere parato. Ne subisce altri due che lo mandano a casa col mal di testa.

Venuti 5 - Dalla sua parte Saribi dimostra subito di essere in giornata. Le difficoltà anche da parte sua sono evidenti. Dal 74' Terzic S.V..

Milenkovic 4,5 - Colpisce di testa decine di volte ma nel momento in cui deve contrastare Quagliarella, si fa fregare dal capitano doriano. Cola a picco come tutta la squadra.

Igor 5,5 - L'unico della difesa a salvarsi nel primo tempo. Nella ripresa subisce subito un colpo che lo costringe a giocare col turbante, non molla ma va ko insieme ai compagni.

Biraghi 4,5 - Perde Ferrari a tal punto da permettergli di segnare di petto. Tanti cross, tutti imprecisi. Serataccia.

Duncan 4 - Primo tempo disastroso. Gioca corricchiando e rendendo la mediana un colabrodo. La sostituzione è inevitabile. Dal 45' Maleh 5,5 - Ci mette la solita voglia, attacca ogni avversario per trovare la palla giusta per mettere in difficoltà la Samp ma non la trova mai, soprattutto per demeriti collettivi.

Torreira 4,5 - Applauditissimo dal pubblico doriano, inizia evidentemente troppo nervoso. Non è il solito frullino che fa girare la Viola e tutto il gioco ne risente. Dal 74' Saponara 5,5 - L'unico ad andare vicino al gol nel finale con un tiro che però è preda del subentrato Ravaglia.

Bonaventura 6 - Sembra l'unico giocatore di Italiano ad avere le idee chiare su ciò che deve fare. Peccato per quell'errore di mancino sotto porta nel primo tempo. Anche nella ripresa è l'ultimo che si arrende ma predica nel deserto.

Ikoné 5 - Non punta l'uomo, non rincorre, non attacca la porta. Nella ripresa ci mette un pizzico in più di voglia ma risulta comunque pressoché inutile. Dal 66' Callejon 5,5 - Un tiro sbilenco alle stelle e poco altro.

Cabral 5 - In certi momenti fa quasi tenerezza. Prova a giocare con i compagni ma inciampa, corre male, non trova lo spazio per l'inserimento. Per fare il titolare in una squadra con determinate ambizioni, deve lavorare ancora molto. Dal 66' Piatek 5 - Non tocca palla, entra solo nell'azione del rigore ma più per demerito di Trimboli che per meriti suoi.

Nico Gonzalez 5,5 - Incappa nella serata con poca voglia e il risultato è che appare e scompare dal campo senza riuscire mai ad incidere. Riesce a segnare al 90' ma solo su calcio di rigore, un gol che non vale niente se non per aggiornare il tabellino.

Vincenzo Italiano 4,5 - La Fiorentina subisce per la terza volta 4 gol in stagione e sempre contro squadre con altre ambizioni di classifica. Addirittura stasera esce ko contro una squadra già salva. L'approccio è sbagliato, la squadra subisce troppo la pressione e fallisce il match point più importante della stagione rendendo la sfida contro la Juventus all'ultima decisamente "thrilling". Non azzecca la formazione iniziale e i cambi non gli hanno dato mano. Un pugno nello stomaco che nessuno si aspettava.