Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Salernitana, Dia tra presente e futuro: piace a Italiano, contro i viola ha già segnato 4 gol

Salernitana, Dia tra presente e futuro: piace a Italiano, contro i viola ha già segnato 4 golTUTTO mercato WEB
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
mercoledì 29 novembre 2023, 06:15Serie A
di Luca Esposito

Tra campo e mercato. In attesa che a gennaio la società metta a disposizione del direttore sportivo un budget sufficiente per rinforzare una rosa che necessita di almeno cinque innesti di spessore, la Salernitana si gode la ritrovata vittoria 180 giorni dopo l'ultimo successo. Battere una big come la Lazio, in rimonta, suscitando l'ira dell'ex Lotito ha senza dubbio un sapore speciale per la formazione granata, chiamata ora a confermarsi pur a cospetto di un calendario difficilissimo, da brividi. Si partirà domenica pomeriggio a Firenze, laddove saranno oltre 2000 i tifosi al fianco della Bersagliera. Poi all'Arechi arriverà il Bologna, la squadra forse più in forma del campionato pur priva di un calciatore chiave come Orsolini.

Il 2023 si chiuderà con Atalanta, Milan e Verona, scontro diretto già di vitale importanza e nel quale non sono ammessi errori. L'obiettivo realistico, anche in virtù delle gare in programma sugli altri campi fino alla riapertura del mercato, è quello di conservare un distacco accettabile dalla quartultima posizione, conditio sine qua non per spingere Iervolino ad allargare i cordoni della borsa dopo un mercato al risparmio come quello estivo contraddistinto soprattutto da scommesse. Certo, puntando sulla politica dei prestiti non è detto servano super investimenti come all'epoca del famoso Instant Team targato Sabatini. Zortea dell'Atalanta, ad esempio, sarebbe calciatore utile per la sua capacità di giocare sia a destra sia a sinistra, conosce l'ambiente, ha contribuito a salvare la Salernitana nella stagione 2021-22 e guadagna cifre senza dubbio alla portata. Per ora è un'idea, c'è la concorrenza del Sassuolo e non è detto che la Dea lo faccia partire. Si vedrà.

Stesso discorso per Nicolussi Caviglia, titolare in Juventus-Inter ma destinato ad essere una riserva. Molto, ancora una volta, ruoterà attorno a Dia, per il quale è prevista una clausola rescissoria di 22 milioni di euro esercitabile entro le prime tre settimane di gennaio. Considerando che il giocatore qualche mese fa voleva andare via, che salterà almeno cinque partite per la coppa d'Africa e che il rapporto con parte della piazza è quantomeno freddo, la proprietà non si strapperebbe i capelli se accadesse in inverno ciò che è già previsto per la prossima estate. A patto, ovviamente, che arrivino almeno due attaccanti di valore, soprattutto perchè Botheim non dà garanzie e perchè Simy e Stewart restano sul mercato.

Dia, tuttavia, potrebbe essere pedina preziosa per questo rush finale. Quasi certamente il bomber senegalese sarà convocato per la trasferta di Firenze, proprio contro quella squadra che lo ha cercato con insistenza su precisa indicazione del tecnico Italiano. Non è da escludere un ritorno di fiamma, soprattutto se nella potenziale operazione venisse inserita qualche contropartita tecnica gradita alla Salernitana. Nzola è il sogno di Iervolino e chissà se Salerno non possa essere trampolino di rilancio dopo un avvio di stagione a Firenze piuttosto deludente.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile