Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Sampdoria-Fiorentina 4-1, le pagelle: Sabiri strepitoso. Fallimento totale per i viola

Sampdoria-Fiorentina 4-1, le pagelle: Sabiri strepitoso. Fallimento totale per i violaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 17 maggio 2022, 06:35Serie A
di Pietro Lazzerini

Sampdoria-Fiorentina 4-1

SAMPDORIA

Audero 6 - Non corre grossi rischi questa sera. Si limita a svolgere l’ordinaria amministrazione arrivando sempre sui cross dalle fasce e dando sicurezza al reparto difensivo. Dall’86’ Ravaglia s.v.

Bereszynski 7 - Si sovrappone con costanza a Candreva formando una buona catena di destra. Nella fase difensiva invece contiene senza particolari rischi Nico Gonzalez che può essere un cliente comunque scomodo.

Ferrari 7,5 - Firma la sua prima rete in blucerchiato con un tocco di petto-spalla su assist perfetto di Candreva. Sempre preciso in difesa, seppur con qualche piccolo rischio a cui o lui o i compagni rimediano.

Colley 7 - Chiude la porta in faccia a Cabral giocando con il fisico e con decisione sui colpi di testa. Non commette nessuna sbavatura, vince tutti i duelli aerei con gli avversari. Espulso nel finale per proteste, rosso che non inficia sulla gara.

Augello 7 - Tanta corsa sulla corsia mancina. Sguscia via anche se non sempre riesce ad arrivare sul suggerimento. In difesa si oppone bene a Ikoné che non ha grandi chance per colpire.

Vieira 7 - Con Ekdal non ancora al top, tocca a lui giocare davanti alla difesa. Fa il giusto filtro aiutando molto i compagni. Si fa dare il pallone anche per iniziare la manovra della sua squadra.

Candreva 7,5 - Decisamente più in palla rispetto alle ultime uscite. Svaria sula fascia, si accentra per impostare ma soprattutto serve il cioccolatino che Ferrari scarta in occasione del vantaggio blucerchiato e poi la palla del 3-0 a Thorsby. Dall’82’ Damsgaard s.v.

Rincon 7 - E’ il motore del centrocampo blucerchiato, corre in maniera forsennata su tutti i portatori di palla della formazione toscana con tenacia e grinta.

Thorsby 7,5 - Sempre presente sui colpi di testa quando dalla difesa rinviano profondo. Cerca spesso anche l’inserimento verso l’area avversaria con generosità, encomiabile nella fase difensiva. Nella ripresa trova anche il gol del 3-0.

Sabiri 8 - L’eroe del derby sfodera un’altra prestazione di qualità e rapidità. Si smarca dagli avversari e serve nel corridoio un pallone perfetto per Quagliarella che firma il raddoppio. Nella ripresa partecipa alla fiera del gol scalando il poker blucerchiato.

Quagliarella 7,5 - Vince il ballottaggio con Caputo e il capitano blucerchiato non tradisce il suo pubblico che lo osanna dopo il 2-0 realizzato con un tocco morbido che non lascia scampo a Terracciano. Dal 63’ Caputo 6,5 - Entra e lotta con i difensori muovendosi bene e sfiorando il gol per un soffio. Propizia l’azione che porta al poker di Sabiri.

Marco Giampaolo 7,5 - A salvezza acquisita la sua Sampdoria gioca con scioltezza segno di come il fatto che la testa comanda sulle gambe non sia solo una frase fatta. Si congeda dal “Ferraris” con un roboante poker come quando si era ripresentato a febbraio, avversario il Sassuolo.

FIORENTINA

Terracciano 5 - Subisce due gol senza nemmeno rendersene conto: il primo di petto, il secondo con un lob bellissimo ma che poteva essere parato. Ne subisce altri due che lo mandano a casa col mal di testa.

Venuti 5 - Dalla sua parte Saribi dimostra subito di essere in giornata. Le difficoltà anche da parte sua sono evidenti. Dal 74' Terzic S.V..

Milenkovic 4,5 - Colpisce di testa decine di volte ma nel momento in cui deve contrastare Quagliarella, si fa fregare dal capitano doriano. Cola a picco come tutta la squadra.

Igor 5,5 - L'unico della difesa a salvarsi nel primo tempo. Nella ripresa subisce subito un colpo che lo costringe a giocare col turbante, non molla ma va ko insieme ai compagni.

Biraghi 4,5 - Perde Ferrari a tal punto da permettergli di segnare di petto. Tanti cross, tutti imprecisi. Serataccia.

Duncan 4 - Primo tempo disastroso. Gioca corricchiando e rendendo la mediana un colabrodo. La sostituzione è inevitabile. Dal 45' Maleh 5,5 - Ci mette la solita voglia, attacca ogni avversario per trovare la palla giusta per mettere in difficoltà la Samp ma non la trova mai, soprattutto per demeriti collettivi.

Torreira 4,5 - Applauditissimo dal pubblico doriano, inizia evidentemente troppo nervoso. Non è il solito frullino che fa girare la Viola e tutto il gioco ne risente. Dal 74' Saponara 5,5 - L'unico ad andare vicino al gol nel finale con un tiro che però è preda del subentrato Ravaglia.

Bonaventura 6 - Sembra l'unico giocatore di Italiano ad avere le idee chiare su ciò che deve fare. Peccato per quell'errore di mancino sotto porta nel primo tempo. Anche nella ripresa è l'ultimo che si arrende ma predica nel deserto.

Ikoné 5 - Non punta l'uomo, non rincorre, non attacca la porta. Nella ripresa ci mette un pizzico in più di voglia ma risulta comunque pressoché inutile. Dal 66' Callejon 5,5 - Un tiro sbilenco alle stelle e poco altro.

Cabral 5 - In certi momenti fa quasi tenerezza. Prova a giocare con i compagni ma inciampa, corre male, non trova lo spazio per l'inserimento. Per fare il titolare in una squadra con determinate ambizioni, deve lavorare ancora molto. Dal 66' Piatek 5 - Non tocca palla, entra solo nell'azione del rigore ma più per demerito di Trimboli che per meriti suoi.

Nico Gonzalez 5,5 - Incappa nella serata con poca voglia e il risultato è che appare e scompare dal campo senza riuscire mai ad incidere. Riesce a segnare al 90' ma solo su calcio di rigore, un gol che non vale niente se non per aggiornare il tabellino.

Vincenzo Italiano 4,5 - La Fiorentina subisce per la terza volta 4 gol in stagione e sempre contro squadre con altre ambizioni di classifica. Addirittura stasera esce ko contro una squadra già salva. L'approccio è sbagliato, la squadra subisce troppo la pressione e fallisce il match point più importante della stagione rendendo la sfida contro la Juventus all'ultima decisamente "thrilling". Non azzecca la formazione iniziale e i cambi non gli hanno dato mano. Un pugno nello stomaco che nessuno si aspettava.