Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Sirene dall'Arabia, ma c'è un motivo ben preciso per cui Leao non ci andrebbe

Sirene dall'Arabia, ma c'è un motivo ben preciso per cui Leao non ci andrebbeTUTTO mercato WEB
© foto di DANIELE MASCOLO
giovedì 20 giugno 2024, 07:30Serie A
di Antonello Gioia

La prima partita dell'Europeo contro la Repubblica Ceca non l'ha visto brillare più di tanto, ma Rafael Leao è un calciatore fortissimo e c'è chi sarebbe pronto a fare autentiche follie pur di portarselo a casa. Il Milan, un anno fa più o meno esatto, ha anticipato tutti, rinnovando il contratto all'attaccante portoghese fino al 2028 a 6 milioni circa di euro a stagione con l'inserimento di una clausola rescissoria da 175 milioni di euro.

Sirene dall'Arabia
Secondo le ultime indiscrezioni, l'Al-Hilal, club di Riad che la scorsa estate ha ingaggiato Neymar, Koulibaly, Mitrovic e Milinkovic-Savic, è pronto a mettere sul piatto circa 100 milioni di euro per prendere il portoghese che ha una clausola da 175 milioni. Nel caso in cui questa offerta si concretizzasse, il Milan la riterebbe a prescindere troppo bassa: o clausola rescissoria o niente Arabia.

Nulla da fare
Ma il 'no' all'Arabia non sarebbe, eventualmente, solo da parte del Milan. Anche Leao, con ogni probabilità, non accetterebbe di trasferirsi in Medio Oriente nonostante l'eventuale proposta di ingaggio faraonico; il calciatore portoghese, d'altronde, ha sempre dichiarato quanto il calcio per lui sia magia, divertimento, allegria e non una mera fonte di guadagno. Difficile, dunque, che sia già il momento per Rafa di attaccare gli scarpini al chiodo per lasciare l'Europa: ce ne sono ancora tante di magie da proporre alle nostre latitudini.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile