Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw

I retroscena sul futuro della Sampdoria: Pallotta, Barnaba, Baldini e i tempi della trattativa

TMW - I retroscena sul futuro della Sampdoria: Pallotta, Barnaba, Baldini e i tempi della trattativaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
lunedì 28 novembre 2022, 19:15Serie A
di Marco Conterio

James Pallotta pronto a ritornare nel calcio italiano. L'intreccio parte da Roma, passa a Boston, fa tappa a Londra (e in Germania, alla Deutsche Bank) e finisce a Genova. Di mezzo c'è il futuro della Sampdoria con numerosi protagonisti: Alessandro Barnaba, già figura chiave nel passaggio societario della Roma proprio dall'imprenditore bostoniano a Dan Friedkin e alla guida ora del fondo Merlyn Partners proprietario tra gli altri del Lille in Francia, acquisito tramite il veicolo Callisto, e che può essere anche stavolta un trait d'union decisivo per le sorti di un grande club italiano. Poi Franco Baldini, storico dirigente calcistico con sede a Londra (come Barnaba) e padre peraltro di Mattia Baldini, attuale dirigente doriano. Una curiosità: il cda, come Lanna, Romei, Panconi e Bosco, lo ha recentemente eletto come nuovo direttore sportivo per il mercato di gennaio ma ancora è da sbloccare ufficialmente l'accordo per il nuovo contratto (attualmente da chief scout). Un'intesa che anche il tecnico Dejan Stankovic, che a Bogliasco ha un rapporto diretto con Mattia Baldini, spera venga chiuso a breve.

Vialli, la Presidenza, la società con Baldini
Non solo: è e sarà importante in questa strada anche la figura di Gianluca Vialli, per il quale la cordata ha pronta la presidenza onoraria. La leggenda del Doria, peraltro, con Franco Baldini e Massimo Mauro, è socio di Nicaf, impresa con sede a Cape Town fondata da Nicola Caricola (bandiera del Genoa) rivenditrice in Sudafrica in esclusiva di un celebre marchio di caffè. Come dire: i rapporti sono straordinari e frequenti, tanto che già in occasione dell'ingresso in campo di York Capital, la questione emerse subito.

Tempi e trattativa
Circa dieci giorni fa, presso Banca Lazard a Milano, il cda si è riunito con il trustee Vidal per aggiornarsi sulla situazione della cessione societaria. Questa settimana sarà importante perché potrebbe portare, dopo aver analizzato i conti, il fondo a formulare una prima offerta. Le indiscrezioni raccontano che sarà ben distante dai 33 milioni, ovvero la cifra richiesta per far finanza esterna stabilita all'interno del Trust Rosan per supportare i concordati preventivi e misti chiesti per Eleven Finance e Farvem, aziende decotte di Massimo Ferrero. Dunque il diritto stabilirà fin quando il trustee Vidal non potrà, e quando potrà, scendere al di sotto di suddetta cifra, affinché non venga messo a rischio il futuro dell'azienda Sampdoria. Ma al momento la prima proposta potrebbe essere più bassa. E portare a tempi un po' più lunghi ma, quanto meno, a una strada delineata.