Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW RADIO - Cuoghi: "Leao deve lavorare sulla testa. Vive di istanti ma non basta"

TMW RADIO - Cuoghi: "Leao deve lavorare sulla testa. Vive di istanti ma non basta"TUTTO mercato WEB
© foto di Prospero Scolpini/TuttoSalernitana.com
giovedì 21 settembre 2023, 08:20Serie A
di Lorenzo Di Benedetto
Maracanã
TMW Radio
Maracanã
Cuoghi:" Lavorando Leao potrebbe diventare tra i primi 5 giocatori al mondo." Pellegatti:" Leao ha un tecnico e un gioco che può solo aiutarlo." Impallomeni:" Il Milan ha superato l'effetto derby." Maracanà con Marco Piccari e Stefano Impallomeni
00:00
/
00:00

Stefano Cuoghi, nel suo intervento a TMW Radio, ha parlato anche di Rafael Leao, finito nell'occhio del ciclone dopo la sua prestazione non certo positiva contro il Newcastle in Champions League, con troppa superficialità messa in campo dal portoghese, notata anche dal pubblico di San Siro che ha rumoreggiato a più riprese:

"Deve lavorare sulla sua testa, deve capire che i grandissimi giocatori sono quelli che fanno la differenza non solo con le giocate ma anche con l'aiuto alla squadra in ogni momento. Lui vive di istanti, ma deve fare di più. E ripeto, qualitativamente è tra i primi 5. Non ci sono più i campioni di prima a livello tecnico, ma lui è lì. Leao, in un certo tipo di giocate, ti dà l'idea che sia super devastante e non sai come fermarlo".

Cosa pensa del suo atteggiamento?
"In certi momenti sembra che non gliene importi niente. Deve lavorare e può farlo facilmente con allenamenti individuali. Deve capire che l'ultimo gradino per diventare un fuoriclasse è sempre il più ripido e arduo. Può diventare uno dei top-5 al mondo per le qualità che ha. Non è sfortunato, deve imparare ad avere un atteggiamento diverso. Il suo problema è che pensa, sbagliando, che possa diventare un giocatore top".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile