Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw radio

Sconcerti: "Rispetto a Calciopoli, stavolta la Juve si è incasinata da sola"

TMW RADIO - Sconcerti: "Rispetto a Calciopoli, stavolta la Juve si è incasinata da sola"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 2 dicembre 2022, 17:02Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

Ospite: Mario Sconcerti - Maracanà con Alessandro Sticozzi e Susanna Marcellini

Ospite di Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato il direttore Mario Sconcerti. Ecco le sue parole:

Juve, stanno uscendo le intercettazioni. In che chiave vanno lette?
"Dipende da chi le ha fatte, ma di solito sono cose serie. Che quadro ne emerge? Secondo gli inquirenti tutti sapevano tutto. Io credo si debba credergli. Ci sono poche chance di diversità".

Gravina però ha tirato in ballo anche altre squadre?
"Credo che sia lui che Abodi abbiano ragione, in questi casi bisogna stare attenti a quello che si dice. Ho visto tante situazioni ribaltarsi in un pomeriggio. E' una situazione complessa, credo ci vorrà del tempo da sbrogliare".

Si parla tanto del ritorno di Del Piero in società. Potrebbe aiutare Allegri?
"Credo siano compagni di squadra. E' una situazione complessa. Solo la Juventus può aiutarsi. Sarebbe un vicepresidente, quindi le responsabilità sono molte ma minori. E poi ci sono delle situazioni in cui, se si vuole rischiare, bisogna provare. Ma non c'è una certezza di fare per bene in nessun modo. Spero che abbiano davvero tanta grazia".

Juve solo la punta dell'iceberg di questo problema?
"Lo si pensava che il calcio fosse in questa situazione. Una similitudine con Calciopoli, il male si assomiglia sempre ma ci andrei sempre cauto. Dobbiamo vedere sempre i reati in ballo. Il falso in bilancio è un reato serio ma da cui ci si può difendere. La situazione è ingarbugliata. La differenza è che la Juve si è incasinata da sola".

E' la fine di Andrea Agnelli o degli Agnelli alla Juventus?
"Beh sì. La fine degli Agnelli dentro la Juve c'è, perché è rimasto solo Andrea".

Germania, tutti imputati ora dopo l'eliminazione. Similitudini con la crisi del nostro calcio?
"Io comincerei ad ammetterlo che sei in crisi. Se non lo sei ora che sei fuori da tutto... una crisi che parte da lontano. In questo momento c'è un calcio svogliato da parte dei tedeschi. Una gran parte della crisi della Germania è responsabilità del Paese stesso. E' invecchiata su se stessa la squadra, non ci sono stati rinnovamenti sufficienti. I giovani sono importanti ma non fondamentali, ma è un momento che abbiamo passato tutti, anche noi. Aspettarselo dalla Germania era difficile".

Quale la mina vagante del Mondiale?
"Il Giappone ha giocato 112 partite ai Mondiali. La consideriamo sempre una novità, perché appare da lontano. Ma il Giappone in questi tornei dà tutto. E spesso gli basta. E' una squadra veramente tosta".

Brutta Spagna invece, ma che passa il turno. Crede al "biscotto degli spagnoli" ai danni dei tedeschi?
"Mi sembrano fesserie. Nessuno perde per mandare fuori gli altri. Gli spagnoli non si abbassano a questi giochi. Hann otrovato una squadra che li ha messi in grande imbarazzo e che ha rischiato di mandarli fuori veramente, altro che fare paura alla Germania".

Roma che punta Odriozola per sostituire Karsdorp:
"E' una gran bella metà di un giocatore. Ha delle caratteristiche molto precise, è un gran bel calciatore, alla Roma può fare bene".

Lukaku smarrito, rischia di tornare intristito all'Inter?
"Non è che abbia fatto un gran Mondiale, come Lautaro, ma restano due grandi giocatori. Non dobbiamo buttarli via. Lukaku è uno che recupera lentamente dagli infortuni per la stazza. Il Belgio è una gran bella incompiuta. Era una bella generazione ma non è mai decollata. Comunque Lukaku e Lautaro hanno deluso ma non è che abbia deluso con loro la Serie A".