Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juve e Arsenal out dalla WCL. La UEFA pensa a un ampliamento del torneo in futuro

Juve e Arsenal out dalla WCL. La UEFA pensa a un ampliamento del torneo in futuroTUTTO mercato WEB
© foto di José Maria Diaz Acosta
martedì 19 settembre 2023, 22:19Calcio femminile
di Tommaso Maschio

Le clamorose eliminazioni nei preliminari di Juventus, Arsenal e Levante potrebbero spingere la UEFA ad accelerare le operazioni per un ampliamento della Women’s Champions League. Secondo il Times il massimo organismo calcistico europeo sta valutando questa possibilità giù da qualche tempo mossa dal timore che l’attuale struttura della competizione, in vigore dalla stagione 2021/22, possa ostacolare la crescita del movimento.

La UEFA starebbe così riflettendo sulla possibilità di aumentare il numero di gironi in modo da permettere a più club di partecipare alla competizione o, in alternativa, di alterare il sistema dei coefficienti dando maggior peso ai principali campionato femminili europei. In questo modo si eviterebbe che paesi importanti come l’Inghilterra rischino di avere una sola rappresentante – il Chelsea qualificato direttamente ai gironi - sulle tre che hanno staccato il pass per l’Europa vista l’eliminazione dell’Arsenal e il difficile impegno del Manchester United che sfiderà una big come il PSG nel secondo turno preliminare.

Un allargamento che troverebbe certamente d’accordo i club che puntano a ricreare il più possibile l’atmosfera delle gare di Champions League maschile oltre ad avere più possibilità di giocare e crescere affrontando avversari di livello e anche aumentare gli introiti dalla vendita dei diritti tv dopo che nella passata stagione i numeri di spettatori su DAZN, l’emittente che trasmette le gare, sono aumentati in maniera esponenziale.

I dubbi sono invece legati al fatto che alcuni club, specialmente quelli attivi solo al femminile, temono di non poter fare più affidamento agli introiti derivanti dalla WCL venendo così costretti a rivedere i propri piani di crescita col rischio di finire sempre più ai margini. La UEFA inoltre deve trovare una soluzione che permetta di sostenere la crescita a lungo termine del torneo rendendola comunque accessibile a tutti i club e non solo a quelli legati a società maschili.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile