Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

L'ultimo giro di valzer Mondiale di Cristiano Ronaldo. Per chiudere in modo epico la carriera

L'ultimo giro di valzer Mondiale di Cristiano Ronaldo. Per chiudere in modo epico la carrieraTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
giovedì 24 novembre 2022, 10:00Qatar 2022
di Marco Piccari

Qatar 2022 è anche il confronto finale tra Ronaldo e Messi, l'ultimo mondiale di questi due straordinari fenomeni. L'argentino è partito male perdendo la prima partita contro l'Arabia Saudita e il portoghese ha già la possibilità di fare meglio vincendo la gara d'esordio. Contro il Ghana parte il quinto mondiale di CR7 e in nazionale centra le 192 presenze. La polemica con il Manchester United, conclusa con la separazione dal club inglese, lo ha accompagnato fino in Qatar, ma lui è apparso carico e concentrato pronto a vivere questa competizione da protagonista.
“ La mia situazione non scuoterà il Portogallo in questo Mondiale, tutti sanno chi sono.” Questo il suo biglietto da visita a pochi giorni dalla prima partita e sinceramente è difficile dargli torto.

Con lui le squadre cambiano volto
I suoi 33 titoli, le 5 Champions, i 5 palloni d'oro e i 117 gol con il Portogallo, che fanno di lui il calciatore che ha segnato più reti in una nazionale europea, sono solo alcuni dei traguardi conseguiti da questo immenso calciatore; record destinati a lasciare un segno indelebile nella storia del calcio.
Può non stare simpatico il campione portoghese il suo carattere spigoloso, distante e pieno di sè, non facilita, ma in campo le sue prodezze hanno conquistato tutti. Giocatore dal fisico statuario che ha saputo unire forza e qualità: un mix esplosivo. Con lui le squadre cambiano volto anche perché CR7 incide in maniera totale. Il Portogallo è buon testimone, nel 2016 conquistò l'Europeo non solo per le prodezze di CR7, ma anche per la sua capacità di guidare la squadra fuori dal campo come nella finale contro la Francia. Fuori dopo 25' per infortunio, ma presente a bordo campo per incitare e caricare i compagni alla conquista della Coppa: un leader vero.

Per un finale epico
A 37 anni e 8 mesi l'asso portoghese non deve dimostrare più niente, ma con una vittoria al Mondiale potrebbe chiudere in maniera epica la sua carriera. Il Portogallo è una squadra giovane e di talento e con l'aiuto di Ronaldo potrebbe realizzare l'impresa. Questa volta non è importante battere il record di gol al Mondiale di Eusebio, questa volta è importante sollevare quella coppa e magari fare scacco matto a Messi. Più che trovare una squadra per il futuro CR7 vuole trovare la Coppa del Mondo, a quel punto saluterebbe da assoluto numero 1.