Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Hellas, il mercato si stappa. Ma l'esperienza che chiede Cioffi resta (per ora) un miraggio

Hellas, il mercato si stappa. Ma l'esperienza che chiede Cioffi resta (per ora) un miraggioTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 18 agosto 2022, 08:45Serie A
di Luca Chiarini

Due sconfitte, un mare d'incertezze e il rischio concreto di perdere ancora qualche pezzo pregiato. Il bilancio di quest'avvio di stagione del Verona è disastroso: dopo le quattro reti incassate in Coppa Italia contro il Bari, è toccato al Napoli fare incetta di gol (cinque, ma sarebbero potuti essere anche di più) al Bentegodi. L'allarme era risuonato con vigore già la scorsa settimana, ma ora è diventato stridente: più di qualcosa s'è rotto, e rimettere insieme i cocci è un'impresa infinitamente più complessa di quanto non lo fosse un anno fa, dopo la partenza ad handicap con Di Francesco.

Cioffi, che qualcuno ha già messo in discussione, predica unità d'intenti, e soprattutto invoca un aiuto dal mercato. Difficilmente verrà però accontentato nella misura che auspicherebbe: la richiesta è di almeno due rinforzi d'esperienza in difesa, identikit totalmente incompatibile con i profili di Cabal (in arrivo nelle prossime ore) e Hien (per il quale si dovrebbe chiudere la prossima settimana), giovani da svezzare, non un usato garantito che assicuri un immediato salto di qualità della rosa.

Anche la mediana subirà ritocchi: è in arrivo Sotiris Alexandropoulos, talento di proprietà del Panathinaikos, con cui l'intesa è imminente. Un prodromo di una cessione eccellente che dovrebbe riguardare quel reparto: i candidati sono Barak, Ilic e Tamèze. In prima fila, nella griglia dei papabili partenti, c'è in questo momento il ceco, sul quale è piombata con decisione la Fiorentina. Va però monitorata anche la situazione del serbo, mai uscito dai radar dell'Atalanta di D'Amico, il d.s. che lo portò in Italia due estati fa. Più nebuloso l'orizzonte dell'ex Nizza: gli estimatori non mancano, ma nessuno sembra essersi mosso con reale concretezza sino ad ora.