Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, Inzaghi: "Non sono preoccupato, so che società abbiamo nonostante il cambio"

Inter, Inzaghi: "Non sono preoccupato, so che società abbiamo nonostante il cambio"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 26 maggio 2024, 23:46Serie A
di Marco Pieracci

Simone Inzaghi, tecnico dell'Inter, è intervenuto ai microfoni di DAZN al termine dell'ultima gara di campionato pareggiata 2-2 contro l'Hellas Verona: "Si chiude stasera questa magnifica stagione, un grazie a tutti. Devo ringraziare la famiglia Inter, il merito di questa grande stagione è di tutti. La festa dei nostri tifosi è qualcosa che ci rimarrà dentro, è stata una magnifica cavalcata che abbiamo fatto insieme a questo pubblico meraviglioso".

Come ci si sente a essere il miglior allenatore della stagione?
"Fa piacere, al di là dei premi individuali che sono sempre importanti che condivido con staff e società, l'importante è vincere quelli collettivi: ne abbiamo vinti 7 e fatto una finale di Champions. La nostra è stata una stagione lunga, adesso ci riposeremo e poi cercheremo di ripartire nel migliore dei modi".

Ha già percepito il cambiamento con l'arrivo di Oaktree?
"Le parole di Marotta sono una grandissima testimonianza, faccio un grandissimo ringraziamento alla famiglia Zhang perché ho avuto un grande rapporto con Steven, adesso martedì conoscerò questa nuova società che ha già detto Marotta è ambiziosa e vuole fare molto bene per l'Inter".

L'obiettivo per l'anno prossimo?
"Sappiamo cosa vuol dire giocare così tante partite, partiamo coi nostri obiettivi. Quest'anno non ci siamo nascosti, abbiamo voluto la seconda stella con tutte le nostre forze, sapendo che c'erano altre 5-6 pretendenti che volevano lo scudetto come noi, siamo stati i più bravi in Italia, sappiamo che non sarà facile ma ci prepareremo".

Preoccupato per il rinnovo di Lautaro?
"Ci saranno delle cose, io non sono preoccupato perché so che società abbiamo nonostante il cambio. Abbiamo dei dirigenti che hanno dato grande continuità e lo faranno ancora".

E sul suo?
"Parleremo, ci incontreremo e vedremo il da farsi".

L'aggettivo per questa stagione?
"Questa terza è stata il coronamento con lo scudetto, ma devo ringraziare anche quei ragazzi che non ci sono più, è stato un grandissimo percorso in tutti questi anni".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile