Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, ora i rinnovi: Darmian, Dzeko e D'Ambrosio in calendario. Nodo Bastoni per evitare Skriniar-bis

Inter, ora i rinnovi: Darmian, Dzeko e D'Ambrosio in calendario. Nodo Bastoni per evitare Skriniar-bisTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 2 febbraio 2023, 08:45Serie A
di Ivan Cardia

Alla fine, Milan Skriniar è rimasto a Milano. Almeno fino al 30 giugno 2023, quando il difensore slovacco saluterà l'Inter per accasarsi al Paris Saint-Germain. Non sarà l'unico a svestire la maglia nerazzurra al termine della stagione. Al netto dell'ex Samp, sono infatti ben undici i giocatori il cui futuro è tutto da scrivere.

I prestiti, tre più uno. Partiamo dai prestiti: Kristjan Asllani lo sarà ancora per poco. Il riscatto del centrocampista diventerà infatti obbligatorio al primo punto conquistato in campionato a febbraio: tutti si augurano al fischio finale del derby. Da decifrare gli altri: per Raoul Bellanova c'è la parola sul riscatto, la discutibile gogna social post Empoli non dovrebbe cambiare le cose. Di Francesco Acerbi si parlerà con la Lazio: non è previsto alcun diritto di riscatto, ma l'intenzione delle parti è quella di arrivarci. Romelu Lukaku è un grande punto interrogativo: molto dipenderà dal rendimento del belga nell'immediato futuro, col Chelsea c'è una stretta di mano e nulla in più. E comunque i Blues saranno interlocutore privilegiato su altri affari, da Dumfries in giù.

I rinnovi: in calendario tre incontri. Per Matteo Darmian l'Inter è ormai all'ultima curva: c'è soltanto da ufficializzare il prolungamento sino al 2024, con opzione per un altro anno. Anche le ultime prestazioni hanno fugato qualsiasi interrogativo. Edin Dzeko è acclamato dal Meazza e pure da Inzaghi, che se lo terrebbe stretto volentieri: l'intesa non è impossibile, nei prossimi giorni le parti si incontreranno. In calendario a febbraio anche un vertice con l'agente di Danilo D'Ambrosio: il difensore, contrariamente a quanto emerso nelle ultime settimane, può rinnovare. Indecifrabile la situazione di Stefan De Vrij, per Alex Cordaz si prenderà tempo mentre Samir Handanovic sembra prossimo a smettere e magari entrare in società. Destinati ad altre strade Roberto Gagliardini e Dalbert, entrambi ai saluti.

I nodi. Esaurito il lungo elenco dei contratti in scadenza a fine stagione, l'orizzonte è il 2024. Ma in viale della Liberazione stanno provando a muoversi per tempo. Sono in scadenza al termine della prossima stagione, infatti, i contratti di Henrikh Mkhitaryan, Hakan Calhanoglu e Alessandro Bastoni. Anche per questioni anagrafiche, il focus è soprattutto sugli ultimi due. Il turco sta bene a Milano, sponda nerazzurra anche meglio di prima: l'Inter ha un'opzione per prolungare fino al 2025, l'intenzione è quella di andare oltre ed è condivisa dalle parti. In sintesi: rinnovo molto vicino. Nelle scorse settimane, Marotta e Ausilio hanno incontrato in più occasioni l'agente di Bastoni - Tullio Tinti, lo stesso di Darmian e Inzaghi - per mettere nero su bianco il futuro del difensore. La voglia di rimanere c'è, la proposta del club anche: servirà un avvicinamento, ma i presupposti non sono certamente i peggiori. Non mancano, però, neanche le sirene: il classe '99 registra l'interessamento di tante big europee, col Manchester City in prima fila. L'Inter ha tutto l'interesse a evitare uno Skriniar-bis: al di là dell'aspetto economico, conta anche il progetto tecnico.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile