Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus, il 'problema' Nazionali: tra 20 giorni c'è il raduno e rischia di esserci un solo titolare

Juventus, il 'problema' Nazionali: tra 20 giorni c'è il raduno e rischia di esserci un solo titolareTUTTO mercato WEB
mercoledì 19 giugno 2024, 11:08Serie A
di Simone Lorini

I cancelli della Continassa riaprono tra soli 20 giorni e in casa Juve c’è il rischio di arrivare al raduno del 10 luglio con un progetto ancora embrionale. Il direttore tecnico Giuntoli ha fatto salire a bordo l’allenatore che voleva, ora però si trova nella scomoda posizione di dovergli costruire una squadra a propria immagine e somiglianza e con un budget che dipende da troppe variabili: la disponibilità economica, le cessioni per fare cassa, il taglio degli ingaggi che potrebbe garantire ulteriori risorse e anche i problemi altrui, come insegna il rebus dell’Aston Villa che entro il 30 giugno deve vendere Douglas Luiz per non incappare in una sanzione della Premier.

Il cantiere è aperto e lo resterà anche nei giorni del raduno, che Motta comincerà con diversi calciatori non propriamente funzionali al progetto. Mettiamola così: rispetto all’undici titolare che Thiago ha in mente, a Torino si presenterebbe il solo Di Gregorio, sottolinea il Corriere dello Sport.

La Signora ne ha 13, uno in meno del Manchester City, due in meno del Psg e tre di Inter e Real Madrid, che guidano la classifica europea con 16 calciatori convocati dalle varie selezioni. La Juve ne avrebbe avuti tanti quanti la corazzata di Guardiola se Milik, il 14°, non si fosse fatto male nell’ultima amichevole prima della partenza con la sua Polonia. In qualsiasi caso, il polacco non sarà a disposizione il 10 luglio. Kostic (lesione, Europeo finito), Vlahovic, Rabiot, Szczesny, Yildiz, gli azzurri Cambiaso, Fagioli, Chiesa e Gatti, più Bremer, Danilo, Weah e McKennie (destinato a essere un ex) rientreranno alla spicciolata, a seconda di quanta strada faranno nei rispettivi tornei, solamente tra la fine di luglio e l’inizio di agosto. Hanno ugualmente l’agenda piena anche i calciatori che il club sta trattando sul mercato, da Calafiori allo stesso Douglas Luiz, dal terzino Wendell a Zirkzee.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile