Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lecce, D'Aversa: "Piedi per terra e ragioniamo sul nostro obiettivo. Fatto un passo in più"

Lecce, D'Aversa: "Piedi per terra e ragioniamo sul nostro obiettivo. Fatto un passo in più"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 22 settembre 2023, 23:28Serie A
di Andrea Piras

Dopo il successo contro il Genoa, il tecnico del Lecce Roberto D'Aversa ha parlato ai microfoni di Sky Sport: "Ascolterò il consiglio del direttore e domani metterò la classifica al contrario. I ragazzi stanno facendo un ottimo lavoro dal primo giorno di ritiro e vedere quella posizione di classifica ci gratifica. Sappiamo che non ci appartiene però rimaniamo con i piedi per terra, ragioniamo su quello che il nostro obiettivo e abbiamo fatto un passo in più".

Miglior partenza del Lecce in campionato.
"Oltre ad aver migliorato delle statistiche, oltre ad essere entrati nella storia, questi ragazzi stasera sono stati bravi. Il Genoa concede pochissimo e il fatto che sia venuto qui per non fare la partita, anche in undici principalmente erano tutti sotto la linea della palla una squadra che stava facendo bene e ben allenata, il rischio era che quando si vuole fare risultato a tutti i costi si cerca con insistenza un passaggio per poi concedere ripartenze. Oggi il Genoa non ha tirato in porta, c'è stata un'ottima prestazione. Il fatto che il gol sia venuto da fuori, è la qualità di Remi che si sta allenando con costanza. E' merito di tutto il gruppo per come ci si allena in settimana. Godiamoci questo momento ancora per qualche ora e domattina prepareremo la partita contro la Juventus che sarà molto impegnativa".

Quando organizzavate il gioco offensivo portavate le mezzali a ridosso degli attaccanti ma troppo fermi.
"Il movimento della mezzala doveva esserci nel momento in cui la palla arrivava sull'ampiezza. Loro andavano ad occupare quella zona e l'unica possibilità era scaricare sull'esterno ma i tempi erano errati".

Krstovic sa sempre dove arriva il pallone.
"La società e i direttore sportivi sono stati bravissimi. Nel campionato slovacco ha fatto tantissimi gol ma è un campionato non all'altezza di quello italiano. Ma ogni palla che arriva in area la prende sempre lui. Per caratteristiche è un po' come Pippo Inzaghi. Lui partecipa allo sviluppo del gioco e poi è completo, molto forte. Ce lo teniamo stretti perché la società è stata brava a portarmela a Lecce".

Domani Sassuolo-Juventus per chi farà il tifo?
"Guarderò la partita senza fare il tifo".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile