Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 5 febbraio

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 5 febbraioTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 6 febbraio 2023, 01:00Serie A
di Alessio Alaimo

ZANIOLO, SI AL GALATASARAY. INTER, SCATTA IL RISCATTO PER ASLLANI MA POSSIBILI ALCUNE PARTENZE -

Nicolo Zaniolo ha detto sì al Galatasaray come possibile destinazione. Come riportato da Gazzetta.it, l’attaccante della Roma ha accettato la corte del colosso turco. La trattativa tra i club si potrebbe chiudere nelle prossime ore, con i turchi che hanno offerto 15 milioni di euro più bonus non condizionati al risultato sportivo e la Roma è disponibile ad andar loro incontro sulle modalità di pagamento. Si punta a strappare una cifra leggermente più alta, ma ci sono buoni segnali per una chiusura. Al calciatore andrebbero 3-4 milioni di euro a stagione per quattro anni con una clausola rescissoria da circa 30 milioni di euro.

Con la vittoria nel derby conquistata questa sera, Kristjan Asllani diventa un giocatore dell’Inter a tutti gli effetti. Gli accordi fra il club nerazzurro e l’Empoli prevedevano infatti il riscatto obbligatorio del centrocampista albanese dopo il primo punto conquistato in campionato a partire dal 2 febbraio 2022. Asllani è arrivato all’Inter in prestito oneroso - 4 milioni di euro - dall’Empoli: il suo riscatto costerà al club nerazzurro 10 milioni più 2 di bonus.

La vittoria nel derby vale parecchio in casa Inter. Non solo per la classifica, ma anche per una questione relativa al bilancio, come ribadisce Tuttosport: Marotta e Ausilio dovranno incassare 60 milioni di euro entro il 30 giugno 2023, per farlo servirà cedere almeno un big. L'indiziato numero uno resta Denzel Dumfries, ma l'olandese non è l'unico in bilico: come riporta il quotidiano i segnali vanno tutti nella direzione di Marcelo Brozovic, già al centro di alcune voci di mercato per il possibile scambio (poi sfumato) con Kessie.

"È l'acquisto più caro del mercato di gennaio, sicuramente. Il mister ci teneva tantissimo, lo conosceva dai tempi di Verona e lo ha allenato. Mi ha detto di prenderlo, che era un giocatore straordinario. L'ho ascoltato". Lo ha detto il Presidente del Torino, Urbano Cairo. “Addio Lukic? "Mi è dispiaciuto. È arrivato nel 2016, era un ragazzino. È cresciuto mano a mano. Vi svelo un aneddoto: quando abbiamo fatto il rinnovo nel 2020, gli agenti si mettono d'accordo con Bava per un certo ingaggio e all'appuntamento il ragazzo chiede di parlare. In quattro anni non aveva quasi mai parlato. Ha chiesto 100.000 euro in più rispetto all'accordo, gli ho risposto che visto che avevo finalmente sentito la sua voce glieli davo. Poi non so come mai l'anno scorso le cose siano andate così. Mi è dispiaciuto, ma se non l'avessimo venduto lo avremmo perso a zero. Non avrebbe mai firmato, come Belotti. Ma abbiamo preso Ilic. Ivan è costato di più, ma ci sono sempre le commissioni. Non avrei voluto vendere Lukic, ma questo era l'unico modo per monetizzare su un giocatore che non avrebbe mai firmato".

PSG, CAMPOS: “AVEVAMO PRESO ZIYECH”. MANCHESTER UNITED, DE GEA FIDUCIOSO SUL RINNOVO -
Luis Campos, consigliere di mercato del PSG, è intervenuto ai microfoni di Telefoot per parlare di Hakim Ziyech, giocatore del Chelsea che sembrava ormai ad un passo dal trasferimento al Parco dei Principi, tant'è che aveva già raggiunto la città: "Avevamo il giocatore con noi, avevamo fatto tutto. Ma come in tutti i trasferimenti, abbiamo bisogno che le tre parti funzionino bene. Ha funzionato molto bene per il PSG e Ziyech, ma purtroppo non ha funzionato per l'ultima parte (il Chelsea, ndr)".

David de Gea, in scadenza di contratto col Manchester United, dà un segnale importante circa il suo futuro con i red devils. Il portiere spagnolo ha dichiarato dopo la vittoria contro il Crystal Palace di ieri: "Stiamo ancora parlando, ma sicuramente finirà nel modo migliore". 32 anni, De Gea ha inoltre aggiunto: "Ho vissuto momenti difficili in questo club, ma ora mi diverto di più. C'è un buon allenatore, buoni giocatori che portano esperienza alla squadra. L'atmosfera è fantastica".

Salito agli onori della formazione titolare in questa stagione, già in estate sono previsti assalti di mercato dalla Liga per Hugo Bueno, terzino sinistro 20enne di nazionalità portoghese e di proprietà del Wolverhampton. Stando a quanto si apprende da AS, infatti, ci ha messo gli occhi l'Atletico Madrid.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile