Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Salernitana-Hellas Verona 2-2, le pagelle: i '9' agli antipodi, Ribery regala lampi di classe

Salernitana-Hellas Verona 2-2, le pagelle: i '9' agli antipodi, Ribery regala lampi di classeTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
giovedì 23 settembre 2021 06:34Serie A
di Pierpaolo Matrone

SALERNITANA-HELLAS VERONA 2-2
Marcatori
: 7', 29' Kalinic (H); 45' Gondo (S); 76' M. Coulibaly (S)

SALERNITANA (A cura di Luca Esposito)

Belec 6 - Incolpevole sui gol, ma mette una pezza nel primo tempo sulla ripartenza di uno scatenato Kalinic. Sempre attento in uscita.

Gyomber 5 - Prova tutt'altro che impeccabile per lo slovacco, che sul primo gol concede tanto spazio a Caprari che lo salta con una finta.

Strandberg 5
- Male anche il norvegese, che perde nettamente il confronto con Kalinic. Fatica per tutto il match.

Gagliolo 5 - Non brilla nemmeno lui, in una serata da incubo per la difesa granata. Tuttavia ha il merito di servire l'assist, seppur involontario, per il pareggio.

Kechrida 4,5 - In costante affanno su Lazovic e Caprari, specialmente nella prima frazione. Nella ripresa cresce, rendendosi più pericoloso in avanti ma senza grossa precisione.

M. Coulibaly 7 - Solita prova di grande forza e dinamismo del senegalese, un vero e proprio uomo ovunque. Realizza il secondo gol stagionale firmando un fondamentale pareggio.

L. Coulibaly 6,5 - Nel primo tempo concede qualche spazio di troppo ai suoi dirimpettai, ma cresce col passare dei minuti fornendo tanta gamba e intensità alla mediana. Altra prova maiuscola del maliano. Dall'89' Zortea sv

Ranieri 5,5 - Primo tempo molto bloccato per il laterale granata, che tuttavia è l'unico a scodellare qualche traversone. Nella ripresa serve un ottimo pallone a Djuric, che non riesce a spingere in rete. Dall'89' Di Tacchio sv

Ribery 6,5 - Lampi di grande classe per il francese, che quando ha la palla tra i piedi lascia la sensazione di poter far male da un momento all'altro. Dai suoi piedi partono tutte le maggiori azioni. Dall'89' Kastanos sv

Gondo 6,5
- Corre come un indemoniato per tutta la partita fornendo tante sponde ai compagni. Realizza il primo gol in Serie A riaprendo il match. Dal 74' Bonazzoli 5 - Ingresso scialbo e senza convinzione.

Simy 4,5 - Serata da dimenticare per il nigeriano, che viene imbrigliato dalla difesa gialloblù. A parte un bel colpo di testa nel primo tempo, poco altro. Dal 58' Djuric 5 - Sciupa da pochi passi una ghiottissima occasione.

All. Castori 5 - Mette in campo una squadra grintosa, ma nel primo tempo la retroguardia fa acqua da tutte le parti. Si corregge all'intervallo, ma non si può regalare tanto all'avversario.

HELLAS VERONA

Montipò 5,5 - Legge diversi dei tanti cross che arrivano dalle fasce. Esente da colpe sui due gol subiti.

Dawidowicz 5 - Non perfetto, ma anche sfortunato nella deviazione che regala a Gondo il pallone dell'1-2. Unico errore di un buon primo tempo. Più disattento e impreciso nella ripresa in cui perde tanti palloni.

Gunter 6 - Non ripete la gran prestazione di domenica, ma se la cava bene nel primo tempo intervenendo più volte per togliere le castagne dal fuoco alla Salernitana. Qualche svarione in più nella ripresa.

Magnani 6 - Mantiene la posizione, si limita alle chiusure necessarie, gioca con tranquillità. Quando Ribery lo punta, però, fa più fatica. Dal 46' Casale 6 - Più di sciabola che di fioretto, ad ogni intervento.

Faraoni 6,5 - Con la Roma è stato esaltato per lo straordinario gol-vittoria, oggi va elogiato per l'enorme applicazione difensiva. Mai saltato e bravo a chiudere bene le diagonali, andando a contrastare bene anche Simy a centro area. Da leader, da capitano.

Hongla 5,5 - Fa partire l'azione del primo gol con un bel tocco, poi perde smalto e comincia a vedersi sempre meno.

Ilic 7 - Slalom e passaggio perfetto nell'1-0, rifinitura al bacio che gli vale l'assist del 2-0. Il suo primo tempo è un saggio delle sue qualità: fantasia, lucidità sotto pressione, tecnica e intelligenza tattica. Dal 46' Tameze 6,5 - Più filtro in mezzo al campo con lui, sempre attento a cancellare le linee di passaggio degli avversari davanti alla difesa. La chiusura su Coulibaly, pronto a calciare a botta sicura, l'highlight della sua partita.

Lazovic 5 - Di solito forma l'asse forte dell'Hellas Verona, oggi non è in serata, pagando probabilmente anche la stanchezza del tour de force, e da quel lato non sfonda quasi mai.

Barak 6 - Ci mette un po' di tempo per salire in cattedra, solo nel finale comincia a fare la differenza e colpisce un palo dopo una gran giocata. Tudor lo abbassa rispetto all'ultima gara, lui risponde con una prova tatticamente disciplinata.

Caprari 6,5 - Seconda da titolare con Tudor, scelta ancora vincente: suo il cioccolatino che Kalinic scarta in apertura. Nel primo tempo continua a combinare a creare, poi quando il copione della gara cambia viene sostituito per avere più palleggio. Dal 66' Bessa 5 - Mai in partita, partecipa poco alla manovra in un periodo duro.

Kalinic 7,5 - Non segnava da metà maggio, oggi ci mette meno di 7' a sbloccarsi e sbloccare la partita. Tudor lo schiera a sorpresa dall'inizio, lui ripaga la scelta dell'allenatore in grande stile: alla mezzora è già doppietta con una carezza sotto al pallone. Non ne realizzava una da marzo 2020 e quasi quasi fa anche tripletta buttando giù l'incrocio dei pali. Redivivo. Dal 56' Simeone 5,5 - Riesce a tenere pochi palloni là davanti nel momento più buio della gara per l'Hellas Verona.

All. Igor Tudor 6,5 - La sensazione è che all'Hellas Verona servisse una cura mentale, più che di campo. Alla seconda in panchina continua a non stravolgere niente, si allinea a principi di gioco che la sua squadra ha nel DNA dalla gestione-Juric in avanti e gli dà soltanto una maggiore organizzazione, richiedendo tanta intensità. Se non porta a casa i tre punti, stavolta, è solo colpa dei legni.

Primo piano
TMW Radio Sport
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000