Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Un diamante grezzo: chi è Gonzalo Plata, l'ala destra nel mirino della Fiorentina

Un diamante grezzo: chi è Gonzalo Plata, l'ala destra nel mirino della Fiorentina
mercoledì 18 agosto 2021, 14:21Serie A
di Gaetano Mocciaro

La Fiorentina tratta l'acquisto di Gonzalo Plata, talento ecuadoriano dello Sporting Clube de Portugal. Potrebbe essere lui l'esterno destro d'attacco che fa al caso di Vincenzo Italiano.

TALENTO PRECOCE - 20 anni, di Guayaquil, è cresciuto calcisticamente nell'Independiente del Valle che lo ha fatto esordire a soli 17 anni. Appena maggiorenne si trasferisce allo Sporting a un costo contenuto (poco più di un milione, col club ecuadoriano a mantenere il 50% sulla futura rivendita). Affiliato alla squadra Under 23 ha esordito in prima squadra il 31 agosto 2019 con Marcel Keizer, nell'ultima partita del tecnico olandese prima dell'esonero. E successivamente è stato centellinato da Silas, chiudendo la stagione in crescendo con diverse partite da titolare anche col nuovo tecnico Ruben Amorim e qualche gol.

SCALZATO DA PEDRO GONCALVES - La stagione 2020/21 l'ha visto scivolare nelle retrovie, con il giovane Pedro Gonçalves a scalzarlo come ala destra nel 3-4-3, peraltro con risultati eccellenti. Una stagione complicata nella quale ha visto il campo 14 volte, di cui solo 3 da titolare. Retrocesso per punizione nella squadra riserve per alcuni mesi, è rientrato nel finale di stagione che ha consacrato lo Sporting campione di Portogallo.

TALENTO ANARCHICO - Dribbling, velocità, abilità nell'uno contro uno: sono queste le caratteristiche che impressionano maggiormente e caratterizzano il mancino Gonzalo Plata. Da migliore dal punto di visita della disciplina tattica e della capacità di sacrificarsi per la squadra, Plata a differenza di Nico Gonzalez è però giocatore che in fase di possesso tende a legare il gioco, a entrare nel campo e nel vivo dell'azione.
Un talento ancora da sgrezzare ma la Serie A, a livello formativo, sarebbe da una parte fondamentale per la sua crescita, dall'altra rischia di essere uno scoglio molto duro. Allo Sporting giurano sulle sue qualità, peraltro confermate dalla buona Copa América disputata col suo Ecuador (già 14 presenze e 5 reti con la Tri). Resta in Portogallo il rammarico di non averle mai viste espresse del tutto. Da parte di Plata c'è l'età, ancora verde: a 20 anni del resto i margini di crescita sono ancora ampissimi.