Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Bari-Genoa 1-2, le pagelle: Cheddira segna ancora, Puscas gela il San Nicola

Bari-Genoa 1-2, le pagelle: Cheddira segna ancora, Puscas gela il San NicolaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 26 dicembre 2022, 22:40Serie B
di Luca Esposito

Risultato finale: Bari-Genoa 1-2

Bari

Caprile 6 - Due tiri, due gol sui quali può poco. La prima parata di livello arriva al 95' su Yalcin.

Dorval 6 - In fase difensiva c'è molto da lavorare, lo conferma un anticipo sbagliato che permette a Puscas di ripartire a campo aperto. Ma quando spinge dimostra di avere qualità e personalità.

Mazzotta 6,5 - A tratti è quasi un esterno d'attacco aggiunto, la sua costante presenza nella metà campo avversaria è un fattore che mette in difficoltà il Genoa. Nel finale sfiora il pari, ma Bani si oppone.

Di Cesare 6 - Pronti, via e si fa trovare fuori posizione sulla rete di Puscas. E' forse il primo vero errore della sua stagione sin qui strepitosa. Soffre più del solito ma non mancano mai cattiveria agonistica e concentrazione.

Vicari 6 - Si immola su Puscas e tiene a galla il Bari fino alla fine, tutto sommato la sua è una gara sufficiente.

Maita 6 - Il movimento continuo dei trequartisti del Genoa crea qualche apprensione, soprattutto all'inizio, ma alla lunga trova la posizione giusta e svolge il suo compito con diligenza. Dal 77' Bellomo sv.

Maiello 6 - Innumerevoli i palloni recuperati, una diga.

Folorunsho 6 - Accelerazioni improvvise e cambi di direzione mandano spesso in tilt il diretto marcatore, forse manca un po' di continuità nell'arco della stessa gara. Ma resta una prova sufficiente. Dal 77' Scheilder sv.

Botta 5,5 - Rumoreggia il pubblico quando si intestardisce con qualche dribbling di troppo, ma dà sempre l'impressione di poter inventare qualcosa. Stasera a corrente alternata. Dal 71' Salcedo 5,5 - Ha l'occasione per pareggiare, ma sbaglia quasi sulla linea della porta.

Benedetti 5,5 - Disegna un assist splendido per Cheddira che segna l'1-1, ma pesano due errori sotto porta che potevano cambiare il destino della gara. Prima è troppo altruista, poi calcia centralmente da posizione ravvicinata e senza alcuna opposizione. Andare all'intervallo con il risultato di 2-1 avrebbe fatto la differenza. Dal 71' Ceter 5 - Non ha inciso.

Cheddira 7 - Bagna il suo rientro dopo l'esperienza mondiale con il gol del provvisorio 1-1, smarca Benedetti con una magia ma l'attaccante sbaglia clamorosamente. Ispirato e per nulla distratto dalle tante voci di mercato.

Michele Mignani 6 - Nulla cancella un gran girone d'andata, guai a dimenticare che la sua squadra è una neopromossa che convive col dilemma multiproprietà. Prova di cuore e a tratti di qualità.

Genoa

Martinez 6,5 - Non sempre preciso nelle uscite, tutto sommato però risulta efficace. Si immola su Salcedo al 95' e viene abbracciato da tutti come se avesse segnato.

Hefti 5,5 - A corrente alternata, nell'arco della stessa gara si distingue per recuperi importantissimi ma anche per qualche errore di posizionamento come quando si fa scappare Benedetti. Soffre Mazzotta.

Bani 6,5 - I compagni di reparto non vivono una serata indimenticabile e deve metterci una pezza in diverse occasioni. Nel finale si immola su Mazzotta prima e Cheddira poi. Stoico.

Dragusin 5,5 - Prende un giallo e rischia il rosso quando blocca il pallone con le mani aspettando il fischio dell'arbitro. Non è un cattivo giocatore, tutt'altro, ma talvolta dà la sensazione di essere distratto.

Sabelli 5,5 - Cerca il gran gol con un tiro a giro, palla alta. Sbaglia la marcatura e Cheddira ne approfitta per il momentaneo 1-1. Per applicazione e sacrificio, però, è inappuntabile. Dal 77' Vogliacco 6 - Entra in un momento delicatissimo, ma gli bastano 20 minuti per confermarsi un calciatore di livello per la categoria.

Frendrup 6 - Lavoro oscuro quanto mai prezioso, presidia bene la zona di competenza.

Strootman 6 - Non può essere il giocatore che catturava l'occhio ai tempi della Roma, ma l'intelligenza tattica è sempre stata un suo punto di forza e oggi ne occorre tanta per uscire indenni dal San Nicola. Dal 95' Ilsanker sv.

Jagiello 6 - Si propone con coraggio in avanti, per due volte impensierisce la difesa conquistando corner preziosi. Dà il suo contributo. Dal 77' Boci sv.

Gudmundsson 7 - E' forse la miglior prova del suo girone d'andata. Propizia la prima rete con una sponda vincente per Puscas, nella ripresa sigla il raddoppio con una zampata da vero bomber. Bravo a far salire la squadra e a farla respirare nei momenti di maggior pressione avversaria. Dall'85' Yalcin 6 - 11 minuti di qualità, per poco non segna il terzo gol ma Caprile è bravissimo.

Aramu 6,5 - Sessanta secondi e una sua magia consente al Genoa di passare in vantaggio, agisce da trequartista più che da esterno e i risultati sono ottimi. Mezzo voto in meno per un'ammonizione ingenua ed evitabile. Dal 77' Sturaro sv.

Puscas 7 - Un minuto e ammutolisce quello stadio che conosce benissimo e in cui ha fatto intravedere il suo potenziale. Partita quasi perfetta, a tratti fa reparto da solo e porta a spasso difensori di livello come quelli del Bari.

Alberto Gilardino 6,5 - Traghettatore? Non ditelo più. 10 punti in 4 gare, 6 su 6 contro Frosinone e Bari. Oggi anche con un pizzico di fortuna, ma nel calcio serve anche quella.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile