Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Venezia, Candela: "La strada è giusta, ne usciremo. Un modello? Cristian Molinaro"

Venezia, Candela: "La strada è giusta, ne usciremo. Un modello? Cristian Molinaro"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
giovedì 29 settembre 2022, 19:19Serie B
di Luca Bargellini

Antonio Candela, terzino destro del Venezia arrivato dal Genoa durante il mercato estivo, è stato presentato quest'oggi in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni (fonte TuttoVeneziaSport). “Io sono arrivato da poco ma l’approccio è stato già più che positivo al di là di una partenza in campionato che non era quella che volevamo. Mi hanno accolto benissimo, è un gruppo giovane e multietnico, dovrò imparare l’inglese come i compagni l’italiano. Mi trovo bene con il modo di lavorare del mister”.

Preferenze a livello tattico? Il Venezia è in evoluzione e sta sperimentando anche la difesa a 3.
“Per me è indifferente giocare da quarto o quinto, se devo dirne una probabilmente preferisco fare il quinto perché mi piace avere libertà di attaccare”.

Modelli di riferimento?
“Un giocatore che per me sicuramente è importante è Molinaro (ride ndr). Scherzi a parte non ho un modello di riferimento. Prendo da tanti giocatori, come Hakimi o un terzino moderno come Cancelo. Anche lo stesso Mazzocchi mi piace molto, è offensivo come me e non sarebbe male ripetere il suo percorso”.

Cosa ti può dare la presenza di un profilo con l’esperienza di Zampano?
“Cerco di osservarlo il più possibile, ha tanta esperienza, ha fatto tanta B. Durante l’allenamento cerco di cogliere il possibile da lui come altri in squadra”.

Cos'è mancato al Venezia in queste prime giornate?
“Abbiamo una squadra molto giovane e forse è anche per questo che abbiamo iniziato a rilento. Lavoriamo ogni giorno duramente, il mister chiede tanto in allenamento, da quando ci sono ogni allenamento è stato durissimo. C’è un gruppo di ragazzi che si applica e che ha talento. Penso serva del tempo per conoscerci e fare gruppo. Nelle ultime partite ci è mancata anche un po’ di fortuna, se ne esce continuando quello che stiamo facendo”.

Che idea ti sei fatto del Cagliari?
“Il Cagliari è una squadra tostissima, abbiamo iniziato oggi a visionarli a livello tattico nello specifico. Dovremo concentrarci però su noi stessi, evitando certi errori e giocando come fatto a tratti contro il Pisa”.