Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Catanzaro-Padova, Vivarini: "Loro sono forti, ma lo siamo anche noi. Sarà una bella gara"

Catanzaro-Padova, Vivarini: "Loro sono forti, ma lo siamo anche noi. Sarà una bella gara"
martedì 24 maggio 2022, 22:34Serie C
di Claudia Marrone

Vigilia di gara per il Catanzaro, che domani, in occasione della semifinale playoff, se la vedrà con il Padova: gare di andata e ritorno, con questo secondo appuntamento fissato a domenica.
Del match, in conferenza stampa, ne ha parlato il tecnico giallorosso Vincenzo Vivarini: "Quella di domani è già una prima finale, si fronteggiano due squadre attrezzatissime che dietro hanno club ambiziosi, anche se ai playoff tutte le squadre sono temibili perché hanno valori di alto livello, che sicuramente emergeranno nel doppio confronto".

Andando poi al match: "Non abbiamo problemi di formazione, anche se abbiamo dovuto preparare la gara in soli due giorni, ma il Padova lo conosciamo, lo abbiamo già affrontato in Coppa Italia: sarà una match bello, dove serviranno applicazione, attenzione e grande voglia di fare. Loro più di 11 giocatori in campo non possono mettere (ride, ndr), abbiamo adottato delle contromisure per fronteggiare le loro qualità e far valere le nostre. Sarà poi importante anche vedere chi subentra, perché serve arrivare bene in fondo. Se arriviamo meglio del Padova? Non credo, sono semplicemente gare da giocare. Loro sono forti, ma lo siamo anche noi, e stavolta dalla nostra abbiamo anche la tifoseria".

Il commento si sposta poi all'introduzione del VAR: "Sono favorevole, perché si sono spesso visti errori clamorosi, col Bari ho perso una finale per una svista clamorosa del direttore di gara. Ma sono umani e possono sbagliare, però la tecnologia serve di aiuto. Certo, si deve capire se sono attrezzature di livello e se gli arbitri sanno usarla, ma mi hanno rassicurato tutti in merito".

Primo piano
TMW Radio Sport