Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

L'accusa di Vrdoljak: "Le regole sul minutaggio penalizzano Over e Serie C. Vanno cambiate"

L'accusa di Vrdoljak: "Le regole sul minutaggio penalizzano Over e Serie C. Vanno cambiate"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Scialla
giovedì 22 settembre 2022, 23:04Serie C
di Tommaso Maschio

Intervistato da Tuttoc.com lo svincolato Mario Vrdoljak, centrocampista classe ‘93 ex fra le altre di Grosseto e Virtus Francavilla, ha parlato della difficile situazione che vivono tanti calciatori Over a causa delle regole che favoriscono i più giovani in Serie C: “Sinceramente mi potevo aspettare di rimanere fuori, tanti over sono senza squadra per la valorizzazione dei giovani e per l'abbassamento dei costi. La cosa che mi preoccupa di più è che, negli ultimi anni, dopo il Covid, il numero degli svincolati over aumenta e diventa sempre più difficile. Quest'anno mi trovo anche io in questa situazione, dopo cinque anni in Serie C e mi rendo conto di quanto sia complicato trovare una soluzione giusta. Non è possibile che ogni estate ci siano così tanti svincolati, un mio ex compagno come Filippo Serena ha sempre trovato squadra fino all'anno scorso e quest'anno, appena uscito dall'età da under, è rimasto svincolato. Questo significa che prima è stato solo sfruttato per guadagnare qualche soldo su di lui e ora si è ritrovato a scendere di categoria nonostante sia un giocatore veramente molto forte. Si dovrebbe guardare la qualità, non l'età. Siamo penalizzati dai giovani, ma non è colpa loro, la colpa è del sistema che ha costruito questa regola. Tanti ragazzi che oggi sono giovani, un domani si ritroveranno senza squadra perché non hanno più l'età. Non è possibile fare squadre con venti under solo per fare soldi con i minutaggi perché, in questo modo, la categoria non crescerà mai. - conclude il croato guardando al futuro – Sono qui da cinque anni e voglio restare in Italia anche dopo la fine della mia carriera, mi sento come se fossi naturalizzato. Ho avuto dei contatti con diverse squadre di serie C ma sono ancora in attesa della chiamata giusta. Spero che si sblocchi presto qualcosa perché ho voglia di tornare a giocare il prima possibile".