Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

…con Cristiano Giaretta

…con Cristiano GiarettaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 14 aprile 2022, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

“Il livello della Premier League è molto complicato, potevamo fare di più ma è ancora tutto aperto anche se ci siamo complicati la vita. La squadra è costruita per rimanere in Premier, poi si sa, il pallone è rotondo…”. Così a Tuttomercatoweb il direttore sportivo del Watford, Cristiano Giaretta.

Avevate puntato su Ranieri…
“Ci aveva portato qualcosa di positivo poi non siamo riusciti ad uscire da un periodo nero e abbiamo cambiato. Hodgson sta portando la sua esperienza. Parliamo di due allenatori molto validi”.

In Serie A è bagarre per lo Scudetto.
“Bello. Avere tre squadre in corsa per lo Scudetto è affascinante. Credo che l’Inter abbia ritrovato smalto. I nerazzurri li vedo favoriti, mi sembra che da un punto di vista tecnico tattico abbiano ritrovato convinzione”.

Kessie, Dybala e Insigne. Quanti addi a zero…
“Il mercato è cambiato per diverse ragioni. I club sono attenti a non fare il passo più lungo della gamba. E fanno bene a tenere duro. Prima di tutto conta salvaguardare la salute dei club”.

Per il suo Watford è un’annata complicata…
“Il progetto continua, va avanti. Sapevamo che la Premier sarebbe stata difficile. Stiamo guardando alla salute del club, che è da Premier League. Arriveremo presto ad essere presenti nella parte alta della classifica. Dobbiamo basarci sul duro lavoro”.

Futuro: si vede ancora in Inghilterra?
“Sto molto bene qui, è una grande esperienza. Spero di rimanere a lungo”.