Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Gundogan: "Capitano della Germania nell'Europeo casalingo, mi viene la pelle d'oca"

Gundogan: "Capitano della Germania nell'Europeo casalingo, mi viene la pelle d'oca"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Titone/BernabeuDigital.com
venerdì 14 giugno 2024, 13:56Euro 2024
di Michele Pavese

La Germania si prepara ad affrontare l'esordio nell'Europeo casalingo. Stasera la squadra di Nagelsmann affronterà la Scozia e tra i protagonisti ci sarà anche capitan Gundogan; il centrocampista del Barcellona ha raccontato le sue emozioni a Sport Bild: "Con il calcio d'inizio di stasera alle 21 per me si realizza più di un sogno: guidare la mia Nazionale in campo da capitano in un torneo casalingo, solo il pensiero mi fa venire la pelle d'oca.

Il nostro percorso come squadra è stato tortuoso e pieno di sconfitte negli ultimi anni, come il mio. Mi sento in grado di guidare una squadra speciale perché influenzata da tante culture e Paesi diversi. Questi sono esattamente i fattori che renderanno forte la nostra nazionale nel 2024: la diversità e l’influenza di culture diverse. Ciò che abbiamo potuto imparare è che il calcio ha il potere di unire le persone. Viviamo in tempi in cui ci sono guerre e le persone non si ascoltano più. C’è una divisione nella nostra società; per questo vogliamo unire il nostro Paese nelle prossime quattro settimane, contribuire a ripristinare una maggiore coesione. Vogliamo che le persone possano essere orgogliose della nazionale tedesca e accolgano gli altri tifosi nel nostro bel Paese nelle prossime settimane con apertura, rispetto e cordialità.

Vogliamo diventare campioni d'Europa. Ma anche se alla fine non vinceremo il titolo, speriamo che sia comunque un buon torneo. Proprio come nel 2006, quando avevo 15 anni e ho festeggiato una favola estiva, anche se alla fine siamo arrivati solo al terzo posto.
Dobbiamo dirlo chiaramente: ci sono squadre migliori ma con il fantastico supporto dei nostri tifosi possiamo arrivare lontano. Possiamo vincere su tanti livelli in questo Campionato Europeo casalingo. Da buoni padroni di casa, da società cosmopolita. E, si spera, in campo alla fine".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile