Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
esclusiva

Damiani: “Roma da Scudetto. Juve, serve ancora qualcosa”

ESCLUSIVA TMW - Damiani: “Roma da Scudetto. Juve, serve ancora qualcosa”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
giovedì 18 agosto 2022, 14:35Serie A
di Alessio Alaimo

“La prima giornata ha confermato le aspettative. Sta facendo molto bene anche la Roma; ma occhio al Napoli che potrebbe essere la sorpresa del campionato”. Così a Tuttomercatoweb l’operatore di mercato Oscar Damiani.

L’esperto agente si è espresso anche sulla Juventus e la Roma. “I bianconeri - spiega - devono fare qualcosa, al momento sono un po’ indietro. La Roma? Mourinho ha grande carisma. I calciatori si stanno dimostrando ottimo acquisti. E poi c’è sempre Pellegrini che è uno dei migliori calciatori che abbiamo in Italia. Giallorossi da Scudetto? Si. C’è grande entusiasmo. E a Roma il coinvolgimento è molto importante”.

Damiani ha parlato anche dell’errore del suo assistito Ionut Radu alla sua prima alla Cremonese contro la Fiorentina. Un errore. Ma è molto forte e lo ha dimostrato. Vale la Serie A. E il messaggio della Cremonese è un fatto molto positivo, educativo, di come va gestita una società”.

Uno sguardo anche alla B: “Un campionato che sulla carta è molto equilibrato con grandi città e grandi squadre. Poi in B c’è sempre la sorpresa. Genoa favorito? Faccio gli scongiuri, dico forza Genoa. C’è un grande pubblico che fa la differenza. Il nuovo Palermo targato City Group? Mi dispiace per gli addii di Sagramola, Castagnini e Baldini. Sono grandi professionisti, esemplari. La storia recente non è a favore delle proprietà straniere. Non basta avere disponibilità, il calcio è anche cultura e conoscenze. Auguro a Rinaudo di sostenere il ruolo del direttore sportivo nel migliore dei modi. Ma nel calcio, come detto, non bastano le disponibilità e servono anche le competenze. Spero che il Palermo faccia bene, lo merita la piazza”.

© Riproduzione riservata