Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Koulibaly: "In Arabia ritrovato il piacere di giocare. Razzismo? Sanzioni vere, non caramelline"

Koulibaly: "In Arabia ritrovato il piacere di giocare. Razzismo? Sanzioni vere, non caramelline"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 10 marzo 2024, 15:38Serie A
di Ivan Cardia

Come procede la crescita del campionato saudita. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Kalidou Koulibaly, ex difensore del Napoli oggi alla guida della retroguardia dell'Al-Hilal, vive una stagione da record. Con 27 vittorie consecutive, il club saudita è infatti entrato nel Guinnes dei primati: "Qui ho ritrovato il piacere di giocare, siamo felici con la famiglia. Il record non era un obiettivo, abbiamo iniziato a pensarci dopo averne vinte dodici di fila. Ma noi vogliamo i titoli".

L'Arabia Saudita cresce, con Ronaldo & Co.
"Ci sono tanti calciatori che arrivano dall'Europa. L'obiettivo è essere competitivo con la nazionale per i Mondiali 2034, che ospiteranno. Molti devono ringraziare Ronaldo, ha avuto il coraggio di fare questo passo per primo".

Uno sguardo all'Italia: il problema razzismo, che l'ha perseguitata, resta attuale.
"È un tema che va affrontato a scuola, si deve insegnare ai bambini perché sono loro il futuro del mondo, gli adulti del domani. Bisogna trovare misure concrete, non sanzioni che per le società e le persone sono caramelline. Ci vogliono sanzioni dure. Maradona? Quel suo post con la mia maglia mi diede grande forza. Maradona ha sempre lottato per i diritti dei più deboli e per questo argentini e napoletani lo amano così tanto".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile