Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

L'Inter è americana, quasi. L'era Zhang: soldi, trofei e saldo zero. In giornata comunicato Oaktree

L'Inter è americana, quasi. L'era Zhang: soldi, trofei e saldo zero. In giornata comunicato Oaktree
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 22 maggio 2024, 07:00Serie A
di Ivan Cardia

È il giorno dopo, ufficialmente. Ma dopo cosa? La deadline è passata, dalla Cina silenzio radio. Steven Zhang non è riuscito nell'impresa di tenersi l'Inter, il fondo Oaktree ha attivato la procedura per l'escussione delle quote della società date in pegno nel 2021. Di fatto, il meccanismo partirà oggi e si chiuderà nel giro di una settimana: per la prima volta nella sua storia l'Inter sarà americana, in un derby a questo punto non più solo milanese ma anche statunitense. Los Angeles contro New York, Oaktree contro RedBird.

Finisce un'era di sogni, trofei, saldo zero. In rigoroso ordine, perché paradossalmente Suning ha iniziato a vincere quando ha smesso di spendere. Che la maggior parte dei titoli siano arrivati con Simone Inzaghi in panchina, non è casualità. Sette i trofei, due gli scudetti, tre gli allenatori centrali: Spalletti che ha riportato l'Inter in Champions, Conte che le ha ridato lo scudetto, Inzaghi un altro tricolore e una dimensione internazionale. Si chiude un'era che è come se fosse stata due: approdata in Italia nel 2016, la famiglia Zhang ha dapprima rappresentato nel calcio nostrano le mire espansionistiche della Cina. Superato il Covid e vinto lo scudetto del 2021, l'ultimo anno di grandi investimenti, ecco i rubinetti chiusi e la spending review. Il saldo zero, i miracoli della dirigenza guidata da Marotta, Ausilio e Baccin.

E ora? Prima la cronaca, si diceva. In giornata dovrebbe arrivare l'atteso comunicato di Oaktree che sancirà l'inizio di una nuova era. Servirà un nuovo presidente e un nuovo CdA, tema per la prossima settimana (almeno) realisticamente. Suning farà causa, e come andrà non può ovviamente saperlo nessuno, si verificheranno i contratti del 2021, che per quanto sta filtrando nelle ultime ore paiono decisamente a favore dei californiani. Marotta guiderà la nuova era, ci sarà da rispondere alla prima grande domanda - cosa cambierà sul mercato - e poi alla seconda: che intenzioni ha Oaktree con l'Inter? Si diceva non volesse un ruolo da protagonista nel calcio italiano, ma si diceva anche che Zhang avrebbe rifinanziato. E invece.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile