Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Juventus non si rialza, il Monza è la bestia bianconera. Ciurria e Dany Mota firmano il 2-0

La Juventus non si rialza, il Monza è la bestia bianconera. Ciurria e Dany Mota firmano il 2-0TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 29 gennaio 2023, 16:56Serie A
di Patrick Iannarelli

La Juventus non sa più reagire. Una spirale negativa iniziata col 5-1 in casa del Napoli (e i 15 punti di penalizzazione) e culminata col 2-0 rimediato contro i brianzoli. Da Monza alla sfida interna col Monza, due sconfitte che pesano parecchio: forse fa più male quella interna, arrivata dopo l'illusorio 3-3 di domenica scorsa. Non è bastata la fiammata della ripresa arrivata dopo i cinque cambi e l'artiglieria pesante schierata da Massimiliano Allegri: troppo poco per abbattere una squadra in salute e sempre più lanciata verso la salvezza.

Primo tempo dominato, il Monza chiude sul 2-0

Nel primo tempo è andato in scena una sorta di horror bianconero. Un paio di fiammate di Kean hanno leggermente ammorbidito quello che è stato a tutti gli effetti un non gioco, merito anche di un Monza subito in partita. Nemmeno la rete annullata a Caprari per fuorigioco ha abbattuto i biancorossi: al 18’ il gol del vantaggio è arrivato sull’asse Machin-Ciurria, un’imbucata che ha spezzato in due una difesa già fragile di suo. La Juventus ha fatto davvero poco, la reazione è arrivata con una mezza girata di Gatti terminata sul fondo dopo una deviazione.

I biancorossi si sono limitati a gestire il possesso del pallone in un centrocampo frastornato dal palleggio e dall’organizzazione di gioco. Poi la seconda svolta è arrivata al 39’, quando Carlos Augusto ha deciso di tirar fuori dal cilindro un’accelerazione netta, decisa: il brasiliano ha saltato mezza difesa juventina per recapitare un pallone perfetto a Dany Mota, trasformato nel 2-0 dopo un dribbling su Szczesny.

Impresa Monza, la Juventus non sa più vincere

E la Juventus ha fatto fatica anche nei primi quindici minuti iniziali della ripresa. Soltanto dopo il quinto cambio - in campo Vlahovic, Milik e Di Maria - e l'artiglieria pesante hanno dato modo ai padroni di casa di trovare una reazione: nel giro di tre minuti Locatelli (con un gran tiro a giro) e Milik (sassata dal limite) hanno spaventato i biancorossi, salvati da un ottimo Di Gregorio. E il numero 16 si è superato deviando in calcio d’angolo anche la conclusione di Di Maria.

L’infortunio muscolare di Milik ha definitivamente chiuso i giochi, coi bianconeri rimasti in dieci uomini a causa dei cambi terminati. Il Monza ha ricominciato a gestire il palleggio, anestetizzando il gioco e rimediando la seconda vittoria stagionale contro la Juventus. Un'impresa, la seconda, che incorona pure Raffaele Palladino. Per Allegri e i suoi è notte fonda: la Juventus non sa rialzarsi. E non riesce nemmeno a trovare il modo per farlo.

Rivivi la diretta testuale di Juventus-Monza su TMW!

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile