Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Le pagelle dell'Hellas Verona - Montipò sugli scudi, Tameze è il boss. Veloso in serata no

Le pagelle dell'Hellas Verona - Montipò sugli scudi, Tameze è il boss. Veloso in serata noTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 16 ottobre 2022, 22:49Serie A
di Marco Pieracci

Risultato finale: Hellas Verona-Milan 1-2

HELLAS VERONA

Montipò 7 - Trafitto subito dal fuoco amico, graziato dallo scavetto fuori misura di Giroud. La prima parata vera è su Rebic, sul quale si ripeterà più tardi. Dice di no anche a Theo, non può niente su Tonali.

Hien 6 - Mette in fila diverse chiusure, ripulisce l'area con delle ottime letture dimostrando di possedere un discreto senso della posizione.

Magnani 5,5 - Maltrattato da Leao, però merita solidarietà: gli servirebbe un motorino per riuscire a tenerlo quando decide di accelerare. Dal 70' Cabal 5,5 - Incertezze sparse, non dà sicurezza al reparto.

Gunter 6,5 - Lascia la mattonella centrale a Magnani, si riscopre goleador trovando il pareggio con la gentile collaborazione di Gabbia. Sfiora due volte la doppietta.

Faraoni 6 - Torna titolare dopo due mesi e il battesimo è da far tremare i polsi perchè quelle zolle sono bazzicate da Theo e Leao. Esame superato.

Tameze 6,5 - Recuperatore seriale di palloni, avvia l'azione del gol. Boss del centrocampo: clonarlo non sarebbe una cattiva idea. Quando esce si nota la differenza. Dal 66' Hongla 5,5 - Si becca subito un giallo, fa rimpiangere chi lo precede.

Veloso 5 - Beffa Montipò con un tocco tanto maldestro quando sfortunato. Mette una gran palla a Piccoli, aiuta sempre nei raddoppi ma si perde Tonali nell'episodio decisivo.

Depaoli 6 - Padroneggia discretamente bene la corsia mancina, nonostante non sia la sua comfort zone. Geniale il tacco per il pareggio.

Verdi 6 - Cresce la condizione e con essa pure le prestazioni. Regista offensivo in piena regola, cuce il gioco dando qualità alla manovra. Dal 70' Kallon sv

Hrustic 5,5 - La partita inizia come peggio non potrebbe: è lui a mandare in porta Leao. Prova a riscattarsi con un bel sinistro a giro fuori di poco, poi si fa male. Dal 54' Piccoli 6 - Fa tremare subito la traversa di Tatarusanu.

Henry 6 - Non segna più da tempo, nonostante la buona volontà. Rigorosamente spalle alla porta, aiuta con delle sponde utili per far salire la squadra. Dal 66' Djuric 6 - Chili e centimetri per tenere la pressione alta.

Salvatore Bocchetti 6,5 - Allievo di Gasperini e Juric, sul campo ne ripropone fedelmente i principi. Il suo è un calcio diretto senza troppi fronzoli: accetta il rischio di giocare uomo su uomo, consapevole dei rischi. Alla prima panchina in Serie A per poco non ferma il Milan. Non ci riesce ma la squadra sembra già trasformata.

Primo piano
TMW Radio Sport