Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Le pagelle dell'Inter - Lukaku è sempre lui, Dumfries salva Inzaghi. Calha e Gosens non brillano

Le pagelle dell'Inter - Lukaku è sempre lui, Dumfries salva Inzaghi. Calha e Gosens non brillanoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 13 agosto 2022, 22:53Serie A
di Tommaso Maschio

Risultato finale: Lecce-Inter 1-2

Handanovic 6,5- Primo tempo piuttosto tranquillo in cui non deve sporcarsi i guantoni, poi a inizio ripresa subisce un gol su cui non può nulla. Si riscatta però con una gran parata sulla punizione di Bistrovic dal limite e poi su Banda tenendo a galla i suoi.

Skriniar 5,5 - Un po' troppo irruento in alcuni interventi e distratto in altre situazioni. Duella con Ceesay e lo limita per tutto il primo tempo in coppia con De Vrij. Nella ripresa si fa tagliare fuori in occasione del gol del pari del Lecce. Anche sui tagli di Di Francesco non è sempre attentissimo e veloce nel chiudere. Dal 87’ Correa Sv- Entra per l'assalto finale.

De Vrij 6 -Guida la difesa senza sbavature alternandosi con Skriniar nella marcatura di Ceesay limitandolo al meglio. Avvia l’azione con tranquillità cercando sempre la giocata semplice e non azzardando passaggi che potrebbero mettere in difficoltà i compagni visto il pressing degli avversari.

Dimarco 6,5 - Parte come centrale di sinistra e non soffre le iniziative di Strefezza, anzi avanza spesso e volentieri sulla fascia facendo anche il lavoro che toccherebbe a Gosens. Dal suo piede nasce il gol del vantaggio e anche altre situazioni interessanti. Prova anche la battuta a rete personale, soprattutto quando sale di posizione, ma senza fortuna.

Darmian 6,5 - Ha il merito di servire l’assist per il vantaggio di Lukaku con un perfetto inserimento. Uno dei tanti della sua gara in cui macina chilometri sulla fascia proponendo anche palloni invitanti che i compagni non sfruttano a dovere. Dal 64’ Dumfries 7- Entra bene in campo, con buona gamba e sfiora subito il gol colpendo un palo di testa. Tanta corsa sulla fascia e ottimi inserimenti sulle palle inattive e alla fine arriva anche la zampata decisiva che vale i tre punti per l’Inter.

Barella 6 -Il più attivo e dinamico del centrocampo nerazzurro. Instancabile in entrambe le fasi di gioco e fra gli ultimi ad arrendersi. Ci crede e trascina anche i compagni con la sua grinta.

Brozovic 5,5 - Dà ordine in mezzo al campo, ma raramente verticalizza come vorrebbe il suo tecnico. Cerca anche l’inserimento a rimorchio, ma non ha la cattiveria giusta per sfruttare una buona occasione facendosi murare dalla difesa giallorossa. Dal 57’ Mkhitaryan 5,5- Non riesce ad accendersi e fare la differenza in mezzo al campo. Si vede e si sente poco, Inzaghi da lui si aspetta sicuramente altro.

Calhanoglu 5m5 - Si accende a intermittenza e mai con continuità. Alterna conclusioni insidiose ad altre poco precise e non riesce mai a far valere il suo tasso tecnico superiore. Non lascia traccia in oltre un’ora del gioco. dal 64’ Dzeko 6- Aumenta il peso dell’attacco e rende ancora più complicata la difesa del fortino alla difesa giallorossa che sulle palle inattive deve tenere d’occhio fin troppi giocatori senza riuscirci sempre.

Gosens 5 - Lontano parente dell’esterno visto con la maglia dell’Atalanta, non riesce a sfondare sulla sua corsia, lasciando a Dimarco l’onere di mettere palloni in mezzo all’area. Gara opaca e anche nello scampolo di ripresa non mostra le sue qualità. Dal 57’ Bastoni 6 - Si piazza dietro e gioca una gara ordinata e attenta senza sbavature.

Lautaro Martinez 6 - Alterna buone giocate ad altre che lasciano un po' perplessi. Soprattutto manca nel killer instinct che servirebbe per sbloccare la gara specialmente nella ripresa. Le occasioni non gli mancano, ma o non inquadra la porta o sbatte su Falcone e la difesa giallorossa.

Lukaku 6,5 - Pronti via e riparte da dove aveva lasciato, ovvero dal gol. Perno fondamentale delle manovre offensive dei nerazzurri che si appoggiano sempre a lui, con il belga che fa da sponda, apre varchi e quando può va al tiro sbattendo spesso su un Falcone davvero super. Buonissimo il ritorno del centravanti in Italia.

Simone Inzaghi 6 - La sua squadra soffre moltissimo pur andando subito in vantaggio, non riesce a chiudere la partita e rischia di tornare a Milano con un pari amaro. Azzecca il cambio di Dumfries, ma la squadra non gioca come lui vorrebbe mancando soprattutto di verticalità e velocità nelle giocate offensive.

Primo piano
TMW Radio Sport