Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle della Lazio - Flop Immobile, Maximiano sbaglia ancora. Allegri bestia nera di Sarri

Le pagelle della Lazio - Flop Immobile, Maximiano sbaglia ancora. Allegri bestia nera di Sarri
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 2 febbraio 2023, 23:02Serie A
di Pierpaolo Matrone

Risultato finale: Juventus-Lazio 1-0

Maximiano 5 - Non è facile per un portiere giocare poco, tornare in campo e fare bene. E lui non fa eccezione. Eppure comincia bene: pronti-via, ha un grandissimo riflesso su Kostic e confeziona una gran parata. Vanificata però con l'uscita sbagliata che vale l'1-0 Juve: errore da matita blu.

Lazzari 6 - Dalle sue parti bazzica spesso Chiesa, ma anche Kostic. Non è una gara facile, deve soffermarsi più la fase difensiva, e lo fa col massimo dell'abnegazione.

Patric 5 - Ok l'errore di Maximiano, ma sul gol di Bremer sbaglia anche lui: invece di stargli addosso si stacca e permette al brasiliano di saltare indisturbato.

Romagnoli 6 - Rimane sempre francobollato a Vlahovic, andando anche a rompere la linea se necessario, e non calcola mai male i tempi per intervenire. Dal 78' Casale s.v.

Marusic 5,5 - Un po' più in difficoltà del solito, specie nel primo tempo. Nell'ultimo quarto d'ora va vicino al gol da fuori.

Vecino 5,5 - Prova ad adattarsi al ruolo di mezzala offensiva, accompagnando quando può l'azione, ma non ha la qualità né il passo di Milinkovic e quando la Lazio va sotto Sarri giustamente lo toglie dalla mischia. Dal 59' Milinkovic-Savic 5 - Viene messo dentro alla ricerca della svolta, invece incide praticamente zero.

Cataldi 6 - Meno qualità stasera, ma tanta quantità in mezzo al campo, ripiegando costantemente tra i due centrali per aiutarli in raddoppio. Dal 75' Marcos Antonio s.v.

Luis Alberto 6 - Si accende solo a tratti, ma quando lo fa è un piacere per gli occhi. E' sicuramente dal suo piede che nascono le azioni più interessanti tra quelle a tinte biancocelesti. Dal 75' Basic s.v.

Felipe Anderson 6 - Ha una facilità di corsa disarmante che gli permette di inserirsi un attimo prima nell'area avversaria e quello dopo di ripiegare nella propria metà campo. Che sia da ala o da centravanti, è il più pimpante della Lazio.

Immobile 5 - Al rientro da titolare, è ancora fuori forma. Che per lui non sia serata (e momento) lo si vede dopo meno di un quarto d'ora, quando cicca completamente un tiro su assist di Felipe Anderson: in altri tempi avrebbe almeno impensierito Perin. Dal 46' Pedro 5 - Si vede poco anche lui, anche perché spesso viene ingabbiato da due uomini. Più danni che benefici da questo cambio per Sarri.

Zaccagni 5,5 - Ci mette l'impegno, duella per tutta la gara con Cuadrado, anche ai limiti del regolamento, ma ha le cartucce bagnate e il mirino offuscato. E quand'è così quest'anno la Lazio ne risente tantissimo.

Maurizio Sarri 5 - Il confronto con Allegri si trascina dai tempi di Napoli, ma mai come quest'anno il livornese sembra essere la sua bestia nera: 0-3 in campionato, 0-1 ora in Coppa Italia. E stavolta la Lazio produce poco, sia col centravanti vero e con quello finto nella ripresa. In più i cambi, piuttosto lineari, non sortiscono alcun effetto. Stasera è bocciato.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile