Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roma, Atalanta e Fiorentina giocano troppo: 14 gare in due mesi. E tra un anno sarà peggio

Roma, Atalanta e Fiorentina giocano troppo: 14 gare in due mesi. E tra un anno sarà peggioTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 1 maggio 2024, 14:30Serie A
di Pierpaolo Matrone

Da inizio marzo Roma, Atalanta e Fiorentina hanno disputato ben 14 partite in appena due mesi. Praticamente una partita ogni quattro giorni e, se consideriamo anche i viaggi vari tra andate e ritorni (da Liverpool ad Haifa, da Plzen a Brighton), il numero delle giornate dedicate alle gare sale vertiginosamente. Atalanta e Fiorentina, tra l'altro, avranno anche il problema di recuperare la partita tra di loro, forse a fine campionato. La Serie A paradossalmente dovrebbe tifare contro una propria squadra in Europa affinché il match non venga recuperato a stagione finita, andando anche a falsare i verdetti del nostro torneo principale. Il problema del calendario intasato viene approfondito oggi in edicola da La Repubblica.

Se qualche giorno fa la Lega Serie A e le altre grandi leghe europee, insieme ai sindacati calciatori del continente manifestavano a Londra è per questo: il cannibalismo di Uefa e Fifa alle date utili. Tra un anno sarà anche peggio: la nuova Champions congestionerà il calendario soprattutto tra gennaio e febbraio, con tre turni decisivi della fase eliminatoria. In più ci sarà la Supercoppa italiana in Arabia (potenzialmente a 4 squadre, con semifinali e finale) e magari pure un turno di Coppa Italia. Vorrebbe dire non aver date per giocare partite sospese o rinviate. Poi, a fine stagione, Juventus e Inter partiranno per il Mondiale per club, finale il 13 luglio. E il campionato successivo dovrà tenere conto di vacanze, preparazione eccetera. Di nuovo il solito paradosso: sperare di non trovarsi di fronte a una finale Inter-Juventus per non dover far partire il campionato delle due in ritardo, con gare da recuperare fin dalla prima giornata. E nessuna certezza su quando poterlo fare.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile