Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Roma, Zalewski: "Spinazzola è un mio idolo. Nazionale italiana? Mi sento polacco al 100%"

Roma, Zalewski: "Spinazzola è un mio idolo. Nazionale italiana? Mi sento polacco al 100%"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 28 aprile 2022, 23:53Serie A
di Patrick Iannarelli

Nicola Zalewski, esterno della Roma e autore dell'assist per Lorenzo Pellegrini nell'1-1 contro il Leicester, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Mi promuovo per questa gara, ma promuovo tutta la squadra. Dobbiamo migliorare sotto alcuni punti di vista, ora abbiamo una grande partita domenica, poi cercheremo di passare il turno, possiamo farcela".

Sta facendo un altro ruolo rispetto a quello a cui era abituato.
"In alcuni casi ho avuto qualche imprecisione in fase difensiva, ma i compagni mi aiutano. In fase di possesso il mister mi chiede di fare quello di andare uno contro uno".

Restare basso è una richiesta da parte di Mourinho?
"È una cosa che capita in partita, cerco di stare più basso per aiutare Ibanez. Io e Karsdorp dovevamo giocare come quinti in fase di possesso.

Poteva giocare anche con la nazionale italiana.
"C’è stata la possibilità, ma per rispetto della nazionale polacca e della mia famiglia ho sempre deciso così perché mi sento polacco al 100%".

Il rapporto con Mourinho?
"È un rapporto normalissimo tra allenatore e giocatore, niente di più e niente di meno".

Spinazzola può essere un modello da seguire?
"Sì, ora che si sta allenando con noi gli provo a rubare qualcosa. Diciamo che può essere un mio idolo se vogliamo"