Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Salernitana, Liverani: "Siamo stati delle vittime sacrificali. Mi aspetto una reazione"

Salernitana, Liverani: "Siamo stati delle vittime sacrificali. Mi aspetto una reazione"TUTTO mercato WEB
© foto di Image Photo Agency
venerdì 16 febbraio 2024, 23:31Serie A
di Matteo Trevisi

Esordio amaro per Liverani che cade per 4-0 contro l'Inter. La Salernitana non è mai entrata in partita e, oltre al risultato, il dato che colpisce sono i palloni toccati all'interno dell'area avversaria, appena uno. I campani rimangono fanalino di coda del campionato e ora avranno una settimana di tempo per preparare la sfida casalinga contro il Monza.

Al termine del match Fabio Liverani, ai microfoni di DAZN, ha commentato la prestazione della sua squadra. Queste le parole del tecnico.

L'Inter è stata ingiocabile?
"Per noi si, non so se lo sarà in Champions ma oggi hanno dimostrato un livello altissimo. Giocano con entusiasmo, per noi non era una partita giocabile anche se noi gliela abbiamo resa più semplice".

Si aspettava tutte queste difficoltà?
"Non avevo queste sensazioni, sapevo ci fossero delle difficoltà tecnico tattiche ma non sulla cattiveria. Probabilmente a livello mentale non sono nel migliore dei momenti ma bisogna ritrovare la quadra già da domenica quando torneremo ad allenarci. Non si può essere una vittima sacrificale".

Su cosa bisogna lavorare?
"Oggi non conta il modulo, credo che questa squadra debba trovare quella voglia e capire che ci sono ancora le speranze per fare qualcosa. Dovrò capire chi può dare di più. la formazione sarà costruita in base a quello che vedrò in settimana".

Come hai trovato la squadra quando sei arrivato?
"Qualche campanello d'allarme lo avevo avuto. Con i ragazzi ci siamo allenati per tre giorni. Dobbiamo lavorare sulla fiducia, la prossima sarà una settimana piena e devo vedere chi ha voglia di giocare".

Ha già parlato alla squadra?
"Dopo le partite non mi piace parlare, lo faremo nei prossimi giorni. Boateng è arrivato qui dopo un'inattività e già nelle gare precedenti per emergenza è stato messo dentro, va ringraziato. Non potendosi allenare le partite di questo livello sono difficili".

Come sta Manolas?
"Si è allenato in settimana ma questa notte ha avuto qualche piccolo problema, speriamo di recuperarlo presto".

Come nasce la scelta di Maggiore centrale di difesa?
"E' una scelta dettata dall'emergenza, non avevo alternative".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile