Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Ferri: "Juric è uno dei pochi allenatori a trasmettere veramente il proprio credo"

TMW RADIO - Ferri: "Juric è uno dei pochi allenatori a trasmettere veramente il proprio credo"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 18 agosto 2022, 20:37Serie A
di Redazione TMW

L’ex calciatore del Torino Giacomo Ferri è intervenuto durante la trasmissione 'A Tutto Mercato', su TMW Radio, per commentare così situazione dei granata: “Credo che a prescindere delle problematiche, l’obiettivo comune e inevitabile era cercare dei giocatori di valore sul mercato, dato che molti elementi erano partiti senza essere sostituiti. I tifosi non vorrebbero mai vedere gli uomini di punta andare via, ma a volte le dinamiche economiche portano a dover operare diversamente. C’è da dire che negli ultimi anni è cambiato il rapporto delle società con i giocatori. Negli anni in cui lavoravo nel Torino per esempio mi presentavo sempre con alcuni giocatori nei club dei tifosi, perché il rapporto con la gente è importante; al momento non sono al corrente se venga più fatto. Tornando a noi credo che Juric sia uno dei pochi allenatori in grado di trasmettere il proprio credo alla squadra, che non è un fattore da poco. Il Torino ha un’idea di gioco e un’impostazione importante. Spero che Pellegri possa essere finalmente assistito dalla fortuna, riuscendo a giocare di più. In avanti nel reparto offensivo manca comunque il vero bomber in grado di andare almeno in doppia cifra. La prossima partita è contro la Lazio, che davanti ha un giocatore come Immobile, capace di fare sempre male, in più molti giocatori giocano assieme già da qualche anno. Il Torino però credo che potrà dire la sua in una sfida che sembra di livello”.