Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Feralpisalò, Vecchi: "È stato un capolavoro, ora un campionato tranquilli. Brescia? Mi spiace”

Feralpisalò, Vecchi: "È stato un capolavoro, ora un campionato tranquilli. Brescia? Mi spiace”TUTTO mercato WEB
© foto di Filippo Venezia/Uff. Stampa Feralpisalò
lunedì 5 giugno 2023, 14:34Serie B
di Tommaso Maschio

“Quest’anno abbiamo raccolto i frutti di due stagioni da protagonisti. Il primo anno siamo partiti a fari spenti con una rosa incentrata sui giovani. Passo dopo passo si è costruito qualcosa di positivo. Siamo consapevoli dell’impresa fatta, siamo riusciti a completare l’opera sempre valorizzando i giovani, appoggiandoci su uno zoccolo duro di ragazzi che fanno della cultura del lavoro il loro punto di forza”. Parla così Stefano Vecchi della promozione conquistata sulla panchina della Feralpisalò in questa stagione guardando poi al prossimo campionato: “Il nostro è stato un capolavoro. La Feralpisalò ha un percorso, un lavoro che parte dal presidente Pasini, dalla sua passione e dal suo impegno economico. Facciamo parte di una grande famiglia e attraverso il calcio cerchiamo di mettere in risalto la Feralpi. La mentalità costruita nel primo anno ci è servita nel secondo per vincere. Partivamo dietro a Pordenone e Vicenza e abbiamo vinto con due giornate d’anticipo e 9 punti di vantaggio. - continua Vecchi – Il nostro sogno ora è di fare un campionato tranquillo in Serie B, non sarà facile, ma non ci fermeremo qui ripartendo dallo zoccolo duro e inserendo giocatori di categoria per rinforzarci. Vedremo le opportunità che ci saranno sul mercato sapendo che se in C avevamo una certa credibilità ora siamo l’ultima scelta”.

Poi una battuta sul mancato derby col Brescia: “Siamo dispiaciuti per la retrocessione del Brescia. Poterli sfidare sarebbe stato motivo d’orgoglio. Non vogliamo sostituirci al Brescia. Siamo una realtà di provincia, spero che anche i tifosi del Brescia ci guardino con simpatia, non abbiamo la presunzione di superarli come importanza e attaccamento”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile