Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Pisa-Venezia 1-2, le pagelle: magia di Olivieri! Pohjanpalo fa 14, Valoti insufficiente

Pisa-Venezia 1-2, le pagelle: magia di Olivieri! Pohjanpalo fa 14, Valoti insufficienteTUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
sabato 24 febbraio 2024, 18:24Serie B
di Lorenzo Carini

Risultato finale: Pisa-Venezia 1-2

PISA
Nicolas 5,5 - Seppur esente da colpe sui gol di Pohjanpalo e Olivieri, in alcune circostanze risulta impreciso quando si ritrova a dover giocare coi piedi: non trasmette grande tranquillità al reparto difensivo nerazzurro.

Calabresi 6,5 - Gioca una partita praticamente impeccabile in fase difensiva. Ha modo, nel primo tempo, di mettersi in mostra anche in zona d'attacco con una bellissima azione personale. Dall'84' Hermannsson s.v.

Caracciolo 6,5 - Vale lo stesso giudizio espresso per Calabresi. Pomeriggio più che positivo per l'intera retroguardia del Pisa, al di là del risultato finale.

Canestrelli 6,5 - Sempre al posto giusto nel momento giusto, dà certezze ad Aquilani così come gli altri due componenti del terzetto arretrato.

Barbieri 5,5 - Si ritrova di fronte un cliente scomodo come Zampano: fa quel che può per contenere le giocate dell'avversario, il quale gli è comunque superiore.

Marin 6 - Pur senza brillare in modo particolare, fa il suo dovere a centrocampo trovando giocate importanti per i compagni di squadra.

Veloso 5,5 - Non fa valere il suo immenso bagaglio d'esperienza: abbastanza impreciso anche sui calci piazzati in un pomeriggio non certamente memorabile per il portoghese. Dall'84' Barberis s.v.

Esteves 5,5 - Bene nel sostegno ai tre centrali, da rivedere in fase offensiva: in poco meno di un'ora, non attacca mai la profondità. Dal 59' Beruatto 6 - Non ha modo di incidere nella mezz'ora conclusiva.

Touré 5 - Si vede pochissimo: tocca una manciata di palloni nei novanta minuti e non è mai coinvolto nella zona "clou" del campo.

Valoti 4,5 - Si divora un gol già fatto sul finire del primo tempo a tu per tu col portiere avversario: è un errore pesantissimo, il suo, anche alla luce del risultato finale. Dal 59' Arena 6,5 - Entra con il piglio giusto, sfornando dopo pochi minuti un grandissimo assist per il pareggio siglato da Bonfanti.

Bonfanti 7 - S'illumina... quando incontra il Venezia: aveva già segnato ai veneti lo scorso 30 settembre, quando vestiva la maglia del Modena, e si è ripetuto quest'oggi con un gran bel gol "condiviso" con Arena. Dal 71' Mlakar 5,5 - Sciupa una buona chance di testa all'88': è questo l'unico spunto della sua breve apparizione sul terreno di gioco.

Alberto Aquilani 5,5 - Dopo il ko allo scadere con il Parma, arriva un'altra sconfitta in pieno recupero per i nerazzurri, ora sempre più vicini alla zona Playout: il Pisa ha soltanto quattro lunghezze di margine su Ascoli e Ternana, ciò significa che già nell'infrasettimanale con il Modena sarà fondamentale ritrovare la vittoria.

VENEZIA
Joronen 6 - Praticamente mai chiamato in causa, non può nulla sul diagonale vincente di Bonfanti che regala il momentaneo pareggio al Pisa.

Idzes 6,5 - Molto attento in difesa, è anche da una sua giocata che scaturisce il gol di Pohjanpalo per l'1-0 degli arancioneroverdi.

Svoboda 5 - Saltato secco da Bonfanti nell'azione del gol dei padroni di casa, non riesce a leggere le intenzioni dell'attaccante avversario e viene beffato: questa sbavatura, per sua fortuna, non costa i tre punti al Venezia.

Sverko 6,5 - Fa il suo a protezione dei pali di Joronen, anche se non sono numerose le incursioni offensive del Pisa: co-protagonista, assieme a Idzes, della mischia da cui poi nasce la rete del "jolly" Pohjanpalo.

Candela 5,5 - Si vede meno rispetto a Zampano perché il Venezia predilige spingere sulla sinistra. Al minuto 89 spara alle stelle una sorta di rigore in movimento: rimanda l'appuntamento con il primo gol stagionale.

Bjarkason 5,5 - Dopo un buon primo tempo, cala in modo abbastanza importante nella seconda metà di partita, tanto da essere sostituito poco dopo l'ora di gioco da mister Vanoli. Dal 65' Ellertsson 6 - Ce la mette tutta per non sfigurare. Disputa uno spezzone di match sicuramente sufficiente, ma nulla di più.

Tessmann 6 - Uno dei primi a chiamare in causa Nicolas nel frenetico finale di primo tempo, si comporta benissimo in mezzo al campo.

Busio 7 - Trova l'assist per il gol decisivo realizzato allo scadere da Olivieri: il giusto premio per una partita da sette in pagella. Dal 95' Jajalo s.v.

Zampano 6,5 - Protagonista nella zona sinistra del campo, preme sull'acceleratore con continuità per oltre un'ora, dando vita ad un bel duello con Barbieri. Dal 65' Ullmann 5,5 - Nell'ombra nel finale, l'austriaco è decisamente meno brillante rispetto al compagno che lo precedeva in campo.

Pohjanpalo 7,5 - Ancora lui, sempre lui, Joel Pohjanpalo. Il finlandese fa 14 in Serie B: timbra il cartellino per la quarta partita consecutiva, confermandosi il miglior realizzatore del campionato cadetto. Non ha rivali. Dal 78' Gytkjaer s.v.

Pierini 6 - Disputa un discreto primo tempo, seppur senza creare grandi occasioni negli ultimi metri di campo. Complice un'ammonizione rimediata al 21', viene sostituito all'intervallo per evitare rischi. Dal 46' Olivieri 7,5 - Al 92', in mezza rovesciata, trova un gol straordinario che regala i tre punti al Venezia e una vittoria d'importanza capitale nella rincorsa alla Serie A: è certamente una delle reti più belle della stagione di B, nonché della carriera del classe '99.

Paolo Vanoli 6,5 - A piccoli passi, approfittando anche dei risultati favorevoli dagli altri campi, il "suo" Venezia compie un piccolo passo verso la Serie A, vincendo una partita tutt'altro che banale su un campo ostico come l'Arena Garibaldi.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile