Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
esclusiva

Bellucci: "Triestina? Solo un sondaggio. Ma sono pronto a rimettermi in gioco"

ESCLUSIVA TMW - Bellucci: "Triestina? Solo un sondaggio. Ma sono pronto a rimettermi in gioco"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Francesco Inzitari/ILoveGiana
venerdì 9 dicembre 2022, 14:03Serie C
di Claudia Marrone

"Si, c'è stato un sondaggio da parte della Triestina, ma è rimasto tale. Ci sono poi altri contatti con dei club di Serie C, ma per il momento sono in attesa, vedremo se a breve ci saranno sviluppi in qualche direzione": contattato in esclusiva dai microfoni di TuttoMercatoWeb.com, esordisce così mister Claudio Bellucci, il cui nome è tornato in auge in terza serie dopo le esperienze degli anni passati con Arezzo e Albissola.

Il tecnico è reduce dall'esperienza con il Cagliari, dove è stato vice di Walter Mazzarri: "Avendo avuto nel recente passato esperienze come secondo, vengo catalogato, diciamo così, in questo settore, ma adesso voglio ricominciare come primo allenatore. Ho risolto il mio contratto con la formazione sarda, e ora che ho maturato ulteriore esperienza voglio rimettermi in gioco, con un progetto valido e stimolante: non è questione di categoria, quella non è prioritaria, ma appunto di progettualità".

Parla di maggior esperienza acquisita: come si sente cresciuto dopo l'esperienza in Sardegna?
"Purtroppo lo scorso anno non siamo riusciti a centrare la salvezza, che era anche alla nostra portata, ma è stata un'esperienza eccezionale, che mi ha fatto confrontare in campo con calciatori evoluti e importanti, basti pensare che Godin e Cacarese sono reduci dal Mondiale, con cui serve un determinato tipo di lavoro, differente da quanto si richiede in altre categorie. Spesso in Serie A è più un discorso di approccio mentale, non un fatto tecnico".

Cagliari che però non sta decollando: come vede i rossoblù?
"Proprio due giorni fa ho avuto modo di vedere la squadra dal vivo, ero a Terni, e contro la formazione umbra credo che il Cagliari avrebbe meritato almeno il pari. Basti pensare agli elogi che proprio ai sardi ha fatto il tecnico avversario, Andreazzoli, uno abituato a dominare gli altri con la sua idea di calcio. La squadra è in crescita, sono fiducioso".

Serie A ancora a portata di mano, quindi?
"Il campionato è ancora molto lungo, e tutto è possibile. Mister Liverani ci tiene, so che sta soffrendo per il momento non esaltante, ma sono anche certo che, giocando come mercoledì, i risultati arriveranno. Serve solo avere ancora un po' di pazienza".

© Riproduzione riservata