Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Como Women, Larghi: “Rizzon trascinatrice. La nuova sfida in A ci intriga”

TMW RADIO - Como Women, Larghi: “Rizzon trascinatrice. La nuova sfida in A ci intriga”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 29 maggio 2022, 06:27Calcio femminile
di Alessandro Di Nardo

Christian Larghi, vicepresidente del Como Women da poco promosso in Serie A, ha parlato a Tuttocalciofemminile della stagione delle lariane. Ecco il suo intervento durante la trasmissione condotta da Luca Calamai: “Affronteremo il prossimo anno con grande orgoglio e con nessuna paura. Abbiamo avuto un gran cammino, al di là di un periodo -una settimana- con tre sconfitte. Da lì, quando abbiamo perso lo scontro diretto col Brescia, ci siamo compattati e ci siamo messi come obiettivo quello di vincerle tutte. Così è stato, grazie al lavoro di staff e calciatrici siamo riusciti a centrare meritatamente l’obiettivo”.

Che tipo di presidente è il patron Stefano Verga?
“Ci mette tanta passione e cuore. Questo è fondamentale nello sport e lui ci mette tanto del suo nel lavoro di ogni giorno. L’anno scorso abbiamo fatto errori e quest’anno abbiamo capito che bisognava strutturarci meglio. L’arrivo del nuovo direttore sportivo e del mister Sebastian De la Fuente è stato decisivo. La gestione è stata quasi perfetta, anche se si può ancora migliorare. Il prossimo anno sarà impegnativo, con l’arrivo del professionismo. Il nuovo format della Serie A mi intriga, speriamo di farci trovare pronti”.

Sulla questione stadio invece, contate di giocare al Sinigaglia?
“Ci chiamiamo Como e vorremo giocare lì. L’obiettivo è quello, vedremo nelle sedi opportune se potremo farcela”.

La punta di diamante di quest’anno è stata Rizzon.
“Lei è arrivata in Serie C e ci ha portato in Serie A, è un pilastro della squadra ma non è merito solo suo, anche perché la nostra forza è stato il gruppo. Anche quelle che hanno giocato meno sono state fondamentali”.