Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Tutto in novanta minuti. Milan e Inter si giocano il titolo: conferenze e scelte di formazione

Tutto in novanta minuti. Milan e Inter si giocano il titolo: conferenze e scelte di formazioneTUTTOmercatoWEB.com
© foto di DANIELE MASCOLO
domenica 22 maggio 2022, 00:56I fatti del giorno
di Daniel Uccellieri

Milan e Inter si giocano lo scudetto negli ultimi 90 minuti di questa serie A. I rossoneri hanno il destino nelle proprie mani, visti i due punti di vantaggio sull'Inter: " siamo stati i migliori fino ad oggi, ma dobbiamo esserlo anche domani. Abbiamo preparato la partita con lavoro, concentrazione e serenità. Non conta ciò che hai fatto fino a ieri, ma conta ciò che saremo in grado di fare domani. Abbiamo una grande occasione: ce la siamo costruita e meritata, ma ora bisogna finirla", ha detto Pioli in conferenza stampa alla vigilia della sfida sul campo del Sassuolo (Clicca qui per la conferenza stampa integrale del tecnico rossonero)

Per la sfida al Mapei, Pioli non cambia nulla. Formazione, dunque, confermatissima: Calabria, Kalulu, Tomori e Theo Hernandez davanti a Maignan; Tonali e Kessie in mediana con Krunic, Saelemaekers o Messias (qui l'unico ballottaggio) e Leao a supporto di Giroud, in vantaggio su Rebic per partire dal 1'. Ancora panchina per Bennacer, Ibra ci sarà col solito minutaggio risicato.

L'Inter, dal canto suo, deve vincere e sperare in buone notizie da Reggio Emilia. "La squadra ha fatto una settimana come le altre per preparare la partita, abbiamo novanta minuti da giocare sapendo che non dipende da noi, ma daremo il 120 per cento e poi vedremo cosa accadrà", ha detto Inzaghi in conferenza stampa alla vigilia della gara con la Sampdoria. (Clicca qui per la conferenza stampa integrale del tecnico nerazzurro)

Per la sfida con la Samp, Inzaghi schiera la miglior formazione possibile: Vecino ha recuperato, mentre Gagliardini non sarà della partita. Per il resto Inzaghi avrà l'intero gruppo a disposizione per gli ultimi 90'. In porta come sempre Handanovic, difeso da Skriniar, de Vrij e Bastoni. Centrocampo intoccabile con Barella e Calhanoglu scudieri di Brozovic che, oltre alle punte, proverà a lanciare le ali Dumfries e Perisic. La DzeLa in attacco. Non ci sono dubbi, i nerazzurri davanti saranno trascinati da Dzeko e Lautaro Martinez.