Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Le probabili formazioni di Salernitana-Hellas Verona: Henry è la certezza di Cioffi

Le probabili formazioni di Salernitana-Hellas Verona: Henry è la certezza di CioffiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 7 ottobre 2022, 23:00Probabili formazioni
di Simone Lorini

Dopo tre giorni di coppe davvero molto intese, torna il campionato e per la Serie A sarà un altro weekend davvero importante, specie per le posizioni di testa. Lecito aspettarsi qualche cambio nelle big, che tra qualche giorno torneranno a confrontarsi con le coppe europee. Di seguito tutte le probabili formazioni di Salernitana-Hellas Verona, raccolte dai nostri inviati.

▪ Salernitana-Hellas Verona - Domenica 2 Ottobre, ore 15.00, stadio Arechi
▪ Arbitra Davide Ghersini della sezione di Genova
▪ Classifica: Salernitana 7 punti, Hellas Verona 5 punti
▪ Diretta tv a cura di DAZN

Bonazzoli supera Dia, sulle fasce ancora Mazzocchi e Candreva
Salernitana alle prese con l'enigma regista. Bohinen è ancora out, Maggiore ha dimostrato di soffrire molto in quella posizione e la società non ha acquistato un alter ego che potesse ricoprire un ruolo delicatissimo. Nelle prove di formazione il tecnico Nicola ha insistito su Radovanovic, completando il terzetto di centrocampo con Lassana Coulibaly e Vilhena (ma occhio a Kastanos) mentre sulle fasce non si toccano Mazzocchi e Candreva. In difesa tutto ruota attorno alle condizioni di Fazio, ma l'ex Roma non si allena in gruppo da oltre 15 giorni e, nella migliore delle ipotesi, partirà dalla panchina. Gyomber vince il ballottaggio con Bronn, la retroguardia sarà completata da Daniliuc e Lovato. In avanti spazio a Bonazzoli e Piatek.

Hrustic potrebbe rilevare Piccoli, Henry unica certezza
Probabile conferma in blocco del terzetto schierato lunedì sera contro l’Udinese: spazio dunque a Hien, Gunter e Ceccherini (in corsa anche Dawidowicz, che è però più defilato) a protezione della porta di Montipò. Faraoni è recuperato, ma si accomoderà in panchina: conferma dunque per Lazovic e Josh Doig sugli esterni, con Veloso a fare le veci dell’infortunato Ilic al fianco di Adrien Tameze. Davanti Henry è l’unica certezza: Hrustic potrebbe rilevare Piccoli e affiancare Verdi sulla trequarti, ma l’ex Atalanta rimane pienamente in corsa, al pari di Kevin Lasagna.