Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Braida a RFV: "La Fiorentina sta crescendo, complimenti a Bonaventura. Nico il migliore"

Braida a RFV: "La Fiorentina sta crescendo, complimenti a Bonaventura. Nico il migliore"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
sabato 25 novembre 2023, 17:08Serie A
di Andrea Piras

Intervistato da Radio FirenzeViola, Ariedo Braida ha parlato del match fra Milan e Fiorentina in programma questa sera alle 20,45:
"Conosco entrambe le squadre e sono entrambe forti. La Fiorentina sta crescendo anche se ha avuto un momento particolare. Ora però ha ripreso il suo cammino al pari del Milan che ogni tanto perde la testa.
La sfida attrae ed interessa per lo sviluppo del campionato: al Milan per capire se ha intrapreso una buona strada, per la Fiorentina invece per capire se riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi. Champions? Nulla è facile ma io credo che ci siano le condizioni per raggiungerla. Il distacco non è certo abissale, però bisogna intraprendere il cammino giusto per vincere le partite e trovare continuità".

Camarda?
"Il mio modo di vedere il calcio è chiaro: l'età non conta, conta solo la qualità. Se uno è bravo deve giocare anche a 16 anni. A volte i giocatori hanno bisogno di un percorso, altri sono pronti già da molto giovani. Se l'allenatore lo ritiene bravo deve giocare, l'età, lo ripeto, non conta. Anche al contrario: la Fluminense ha vinto la Libertadores con un portiere di 40 anni. La Juventus li fa giocare i giovani... C'è anche un altro problema: giocano troppi stranieri e la nostra Nazionale ne risente.

Bonaventura?
"Merito suo di aver recuperato le energie tecniche e mentali dopo il Milan. Quando io ero lì dissero che Cafu o Capello erano finiti, poi così non era. Io non posso che fare i complimenti a Jack che è tornato in Nazionale visto che mancano giocatori di un certo livello. Il migliore della Fiorentina? Nico ha dimostrato di essere un giocatore talentuoso e capace di fare gol. I tabellini non mentono".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile