Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Da un addio quasi scontato a un rinnovo sempre più vicino. Mertens, altro che ultima volta

Da un addio quasi scontato a un rinnovo sempre più vicino. Mertens, altro che ultima voltaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 19 maggio 2022, 17:08Serie A
di Marco Conterio

L'inversione a U sul futuro di Dries Mertens può passare dalle parole di Aurelio De Laurentiis nella giornata di ieri. "Ci siamo visti con Mertens, ci dovremmo incontrare di nuovo. A me sembra inopportuno, da parte di chiunque, mettere pressioni, speranze e delusioni quando si sta ancora giocando. Se uno è veramente interessato non scompare, a fine campionato si parla senza problemi". Così, quello che sembrava un addio scontato, potrebbe diventare un nuovo capitolo azzurro. Tra tutti i giocatori in scadenza presenti nella rosa azzurra, Mertens sarà l’unico al quale con tutta probabilità verrà offerto un rinnovo contrattuale, anche se a cifre molto inferiori rispetto a quelle attuali.

Dove potrebbe andare?
E in caso di mancato rinnovo, che ora sembra più vicino, dove potrebbe andare il belga? Una delle ipotesi porta sempre al suo passato, ovvero a Maurizio Sarri. Perché il tecnico della Lazio non ha avuto il vice Ciro Immobile desiderato davanti e Jovane Cabral è stato un fallimento sotto ogni fronte. I biancocelesti cercano un attaccante che sia l'alternativa perfetta al 9 azzurro e Mertens, che tanto bene ha fatto con Sarri proprio a Napoli, gradirebbe l'arrivo del suo ex pupillo. Altre ipotesi in Serie A al momento non ce ne sono. Così il rinnovo s'avvicina anche se con cifre ben diverse da quelle attuali: se il primo step per ripartire insieme è compiuto, ovvero un ingaggio che dai 4,5 milioni di euro attuali si trasformerà in uno stipendio compreso tra 1,2 e 1,5 milioni, è sul secondo che bisogna trovare l'intesa: la durata del contratto. Mertens punta a un prolungamento biennale ma potrebbe anche accontentarsi della formula classica uno più uno (magari con scatti più facilmente raggiungibili); il presidente parte da una proposta annuale. E Spalletti, intanto, aspetta: il suo placet alla conferma è stato privato e anche pubblico.