Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fiorentina, il bilancio: l'accordo con Mediacom da 40 milioni fa volare i ricavi a quota 150

Fiorentina, il bilancio: l'accordo con Mediacom da 40 milioni fa volare i ricavi a quota 150TUTTO mercato WEB
© foto di Image Sport
martedì 22 marzo 2022, 15:45Serie A
di Andrea Losapio

La Gazzetta dello Sport ha analizzato i conti del nostro calcio con uno speciale di due pagine con le 20 squadre della scorsa Serie A.

FIORENTINA

È una situazione particolare quella dei viola. Perché i ricavi sono molto alti, a livello di una squadra che gioca le Coppe e quindi ha altri incassi oltre ai diritti televisivi del campionato. Le tv nostrane influenzano per il 56% ed è un dato positivo perché sono di circa 74,4 milioni. Le plusvalenze sono bassine, solamente nove milioni, con un risultato netto di 10,4 milioni, molto inferiori rispetto all'anno precedente dove si era registrato un -27,5 milioni per soli sei mesi. Lì Commisso ha deciso di cambiare termine del fatturato: dal 31 dicembre al 30 giugno, seguendo quindi la stagione regolare.

Il fatturato
Copme detto, è molto alto rispetto al solito. 150,5 milioni di euro contro 169,8 milioni di spese, ma c'è anche un piccolo escamotage per alzare il fatturato, come succede con il Sassuolo di Squinzi. C'è un accordo con Mediacom di circa 40 milioni all'anno che, di fatto, vanno a impattare molto su quella che è la prestazione economica del club. Le altre sponsorizzazioni intervengono per circa 4,8 milioni mentre i proventi televisivi per 8,6.

Assegni per 75 milioni
Tutto si può dire tranne che Commisso non tenga ai viola, visto quanto immesso nel club negli ultimi anni. Poi certo, le plusvalenze su Chiesa e Vlahovic porteranno i soldi che sono stati spesi, questo è indubbio, ma l'inserimento di capitali resta. I debiti netti sono 57,8 milioni mentre il patrimonio è di 153 milioni. Una società "sana" con dei problemi di gestione anno per anno. Certo, con le plusvalenze qualcosa cambierà, ma nelle casse nel 2020-21 sono stati immessi 115 milioni che portano il totale a 314.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile