Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Italiani all'Estero - Le colonne del PSG e i due esuli d'Italia: la Nazionale fuori dai confini

Italiani all'Estero - Le colonne del PSG e i due esuli d'Italia: la Nazionale fuori dai confiniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 20 novembre 2022, 18:30Serie A
di Dimitri Conti

Nel nostro viaggio alla scoperta di tutti i segreti degli italiani all’estero, non possiamo (visto anche il contemporaneo inizio di Qatar 2022) osservare i componenti della nostra Nazionale che giocano fuori dai confini. Si trova chi l’azzurro ormai l’ha lasciato come Giorgio Chiellini e due rimasti sospesi come Federico Bernardeschi e Lorenzo Insigne, i quali - tutti in MLS - saranno oggetto di osservazioni più specifiche.

Arrivando al cuore pulsante del gruppo azzurro, chi è stato additato di numerose responsabilità per l’assenza dell’Italia in Qatar è Jorginho, autore di errori pesanti dal dischetto e invece colonna e cecchino infallibile in queste sue ultime stagioni al Chelsea. Una certezza tra i pali si chiama Gianluigi Donnarumma, dalla scorsa stagione in Francia per difendere i pali del PSG, ma c’è da giurare che il ct Mancini non rinunci a cuor leggero neanche al suo compagno di squadra Marco Verratti a centrocampo. Chi l’Italia, come campionato, praticamente non l’ha neanche conosciuta sono due come Vincenzo Grifo (curriculum tedesco, oggi a Friburgo) e Wilfried Gnonto (passato dalla Svizzera per conquistare la Premier League con il Leeds) così diversi per età e caratteristiche ma entrambi compresi da Mancini nelle sue scelte. E poi Gianluca Scamacca: ancora non del tutto coinvolto, non a pieno titolo, ma pronto a prendersi la maglia numero 9 se riuscirà ad imporsi come protagonista del West Ham. Menzione anche per Luiz Felipe, perso a zero dalla Lazio in estate e salpato al Betis, mentre nel suo ruolo ultimamente si è affacciato anche Mattia Viti, che ha fatto in estate le valigie per Nizza: non sarà però un habitué, dovrà lavorare duro e riuscire ad imporsi per trovare altre conferme.

Primo piano
TMW Radio Sport